Tour de France 2019: l'analisi della terza settimana

Mancano solamente tre tappe alla conclusione della centoseiesima edizione del Tour de France, vediamo come si è sviluppato il grande giro fino a questo momento.

A Bruxelles si sono svolte le prime due tappe del Tour, la prima di 194,5 km e la seconda di 27,6 km, più breve delle altre in quanto si trattava della prova a cronometro a squadre; nella prima tappa adatta ai velocisti ha trionfato l’olandese Teunissen con il tempo di 4h22’47’’, mentre la prova a cronometro è stata vinta dal Team Jumbo-Visma, capitanato da Steven Kruijswijk.

Da Binche a Epernay si è disputata la terza tappa, di 215 km e composta da quattro GPM in rapida successione, il vincitore della tappa, che nell’occasione ha conquistato anche la maglia gialla è stato Julian Alaphilippe. Reims – Nancy è stata la quarta tappa di 213,5 km, composta da due grandi GPM di quarta categoria, a spuntarla è stato l’italiano Elia Viviani con il tempo di 5h9’20’’.

La quinta tappa si è svolta da Saint Die des Vosges a Colmar, lunga 175,5 km, composta da 4 GPM di cui tre nell’ultimo tratto della tappa, il vincitore in questo caso è stato il fuoriclasse Peter Sagan, titolare della maglia verde a punti. Arriviamo alla sesta tappa, da Mulhouse a La Planche des Belles Filles, lunghezza 160,5 km, viste le numerose salite questa tappa era più adatta agli scalatori, vinta da Dylan Teuns davanti a Giulio Ciccone, quest’ultimo nell’occasione ha conquistato la maglia gialla di Alaphilippe. La settima tappa di 230 km da Belfort a Chalon sur Saone è stata vinta da Groenewegen, la maglia gialla è rimasta a Ciccone. L’ottava tappa di 200 km da Macon a Saint Etienne, presentava 3,8 km di dislivello complessivo ed è stata vinta da Thomas de Gendt, occasione nella quale Alaphilippe ha riconquistato la maglia gialla. Nona tappa da Saint Etienne a Brioud, 170,5 km che prevedevano un finale perfetto per i velocisti, a spuntarla è stato il sudafricano Daryl Impey. Decima tappa, ultima prima della pausa, da Saint Flour ad Albi di 217,5 km, vincitore Van Aert.

Il 17 luglio si è disputata l’undicesima tappa di 167 km, da Albi a Tolosa, percorso caratterizzato da due GPM e da uno sprint nel tratto finale, il vincitore di giornata è stato Caleb Ewan, il giorno seguente la dodicesima tappa da Tolosa a Bagneres de Bigorre, lunga 209,5 km, che presentava due grandi GPM, la pendenza raggiungeva il 9,5%, vincitore l’inglese Simon Yates. La tredicesima tappa era la prova cronometro individuale, disputata a Pau e di 27,2 km, vinta da Alaphilippe davanti a Geraint Thomas e Thomas De Gendt.

La quattordicesima tappa partiva da Tarbes per poi concludersi a Col du Tourmalet, durata 117,5 km, a vincerla è stato il francese Thibaut Pinot davanti ad Alaphilippe che continua il dominio sulla maglia gialla. Quindicesima tappa da Limoux a Foix Prat d’Albis, lunga 185 km e vinta da Simon Yates, la seguente tappa si è disputata totalmente a Nimes, abbastanza breve visti i 177 km, ed ha visto trionfare il ciclista australiano Caleb Ewan davanti ad Elia Viviani. Diciassettesima tappa da Pont du Gard a Gap, lunga 200 km, che ha visto nel finale l’italiano Matteo Trentin staccare tutti e vincere in scioltezza. Arriviamo così alla diciottesima tappa da Embrun a Valloire, di lunghezza 208 km, per la prima ora è stata tenuta una velocità folle per poi vedere un gruppo di trentaquattro atleti staccarsi, la gara si è decisa sul Col du Galibier dove il colombiano Nairo Quintana si è staccato andando a vincere la tappa, da sottolineare come Egan Bernal abbia recuperato 32’’ sul gruppo maglia gialla.

Dopo quest’ultima tappa la maglia gialla si trova sempre sulle spalle di Alaphilippe che conduce il Tour con il tempo di 75h18’49’’, davanti ad Egan Bernal di 1’30’’ e a Geraint Thomas di 1’35’’. La maglia verde a punti è ancora di Peter Sagan, che domina in questa speciale classifica, la maglia a pois degli scalatori è indossata da Romain Bardet, che ha scalzato Tim Wellens, infine la maglia bianca dei giovani è di Egan Bernal.

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse online* sul Tour de France

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse