La settimana NBA che si avvia alla conclusione ci ha regalato un sacco di gare emozionanti e di spunti di riflessione: come al solito le previsioni della vigilia sono andate in fumo e tante sorprese sono emerse all’orizzonte.

Partiamo col parlare delle squadre che stanno infondendo la sensazione di maggior solidità in questo avvio di stagione: Los Angeles Lakers e Philadelphia 76ers. I Lakers, dopo la sconfitta subita nel derby con i Clippers nella opening night, hanno cominciato a macinare risultati, guidati dal duo composto da Anthony Davis e LeBron James, due dei migliori cinque giocatori del mondo che hanno subito cominciato a far valere il proprio status. Le sei vittorie filate ottenute dai giallo viola ci restituiscono l’immagine sia del talento a disposizione degli angeleni sia della solidità che la squadra sta trovando, grazie all’abnegazione di figure apparentemente secondarie come Avery Bradley e Dwight Howard che stanno decisamente aiutando la squadra a trovare la propria identità. In questa settimana per i giallo viola è arrivato anche il rientro di Kyle Kuzma che, con il proseguire della stagione, diventerà senza ombra di dubbio uno degli uomini simbolo della squadra. Insomma: una partenza decisamente convincente dei giallo-viola, certificata anche dalla rimonta da -19 da loro imbastita contro i Bulls nella gara di martedì notte: i Lakers sono riusciti a risalire ottenendo una la vittoria per 118-112. I margini di miglioramento per questa squadra sono tanti ma i tifosi possono già sognare.

Possono sognare anche i tifosi dei Sixers, partiti con un 5-0 in regular season che li catapulta immediatamente all’apice dell’Est. Il loro filotto di vittorie è stato interrotto dalla sorpresa Phoenix (per 114-109) e dagli Utah Jazz (per 102, ma le sensazioni di solidità e forza impresse da Philadelphia in questo inizio di stagione non possono essere sottovalutate: malgrado non abbiano sempre potuto godere di Embiid (causa infortuni e squalifica), i ragazzi di coach Brett Brown sembrano essere una squadra tostissima da affrontare per chiunque e, al momento, non niente fa pensare che non possa essere così di qui a fine anno, anche più di quei Boston Celtics partiti 5-1 ma alla ricerca della loro vera identità.

Anche i Los Angeles Clippers, quando muniti di Leonard, hanno mostrato la stessa solidità dei cugini e dei Sixers, ma al momento sono meno giudicabili, causa infortunio di Paul George e qualche assenza di Kawhi, ancora tenuto sotto controllo dal proprio staff medico. Anche loro, senza alcun dubbio, saranno protagonisti assoluti sia della regular season che dei playoff. Stesso discorso per i Milwaukee Bucks, solidissimi sul loro 6-2, ma ancora alla ricerca della soluzione migliore per sostituire Malcolm Brogdon, finito ai Pacers questa estate.

Capitolo sorprese: ne abbiamo scelta una per Conference. I Phoenix Suns, come accennato, sono davvero una rivelazione a Ovest: sono apparsi decisamente solidi e focalizzati su un tentativo di miglioramento complessivo del loro rendimento dopo tantissime stagioni difficili e, anche grazie a un eccellente Devin Booker, possono davvero sperare di replicare la buona stagione da ousiders vissuta dai Sacramento Kings lo scorso anno. Il tutto, ovviamente, senza DeAndre Ayton, sospeso per doping per ben 25 gare a causa di un diuretico che potrebbe coprire alcune sostanze dopanti. Il team ha fatto ricorso e, quando la pronuncia sull’eventuale riduzione della squalifica sarà annunciata, potremo davvero capire fin dove potranno puntare i ragazzi di coach Monty Williams.

A Est, invece, continuano a far davvero bene i Miami Heat, che grazie a una rotazione profonda e versatile sono riusciti in un avvio di stagione che li ha visti posizionarsi a ridosso di Sixers e Celtics nella graduatoria della Conference. Gli uomini copertina di questo team sono essenzialmente due: Bam Adebayo e Kendrick Nunn. Il primo sta vivendo la stagione della consacrazione mentre il secondo è un rookie di 24 anni che, alla prima grande chance nella lega, sta avendo un impatto incredibile. Prima di lui l’ultimo giocatore a segnare 100 punti nelle prime 5 gare in NBA è stato Kevin Durant: questo vi spiega la grandezza della sua partenza. Oltre a loro due, però, c’è anche un Jimmy Butler che, dopo qualche assenza a inizio stagione, sta davvero mostrando di poter essere perfetto nel sistema di coach Spoelstra.

Capitolo delusioni: non volendo dilungarci sugli sfortunatissimi Warriors, che comunque stanno provando in ogni modo a risalire la china, non possiamo non citare Magic e Kings, partiti con ben altre aspettative e ora ben distanti non solo dalle posizioni playoff e dal 50% di vittorie (che in questo momento sono fattori che contano ancora poco) ma soprattutto dall’impressione di poter essere contesti ben strutturati e funzionali.

In conclusione non possiamo che lasciarci con una piccola preview di ciò che accadrà in questo meraviglioso weekend di NBA e nella prossima settimana: questa sera vi consigliamo, ovviamente, Lakers vs Heat.

Sarà con ogni probabilità la partita più bella della notte e vi permetterà di apprezzare due delle squadre più in forma della lega. Nella notte di sabato, invece, non fatevi sfuggire San Antonio vs Boston alle 23.00: un’ottima sfida tra due squadre belle da vedere e super competitive, che per di più giocano a un orario accettabile per i tifosi italiani. Nella serata di domenica, invece, il must è la sfida delle 21.30 tra Timberwolves e Nuggets, con il confronto interno tra due dei migliori centri della lega: Jokic e Towns.

Per quanto concerne, invece, l’inizio di settimana, non possiamo che segnalarvi Suns vs Lakers, che si disputerà martedì notte alle 3.00 e Clippers vs Rockets di mercoledì notte (ore 1.30).

Insomma, di gare davvero intriganti ce ne sono molte all’orizzonte: non vi resta che mettervi comodi e godervi la straordinaria bellezza delle notti NBA che, come sempre, ci daranno modo di sognare e scoprire tanti aspetti nascosti!

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul basket.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse