Il testa a testa handicap nelle scommesse sul basket* è un tipo di scommessa che mette a confronto le due squadre in campo prendendo in considerazione ai fini della vittoria non il risultato finale, ma quello dopo che ad una delle due squadre è stato aggiunto (o tolto all’altra, è la stessa cosa) un handicap evidenziato dal bookmaker.

Esempio: dire Los Angeles Lakers vincenti con handicap 9,5 punti, a 1,80 sui Golden State Warriors, significa che lo scommettitore sui Lakers per vincere ha bisogno che la squadra di Los Angeles vinca con almeno 10 punti di scarto. In altre parole, l’handicap ha la funzione di ‘avvicinare’ due squadre di valore diverso, in modo da avere per entrambe le squadre una quota alta e spesso molto simile.

Tornando all’esempio precedente, infatti, la quota degli Warriors sarebbe probabilmente sull’1,90: per vincere puntando sugli Warriors questi devono vincere con qualsiasi punteggio o perdere ma con uno scarto non superiore ai 9 punti. Si tratta di un tipo di scommessa molto produttivo quando la squadra sfavorita tende a disunirsi quando è sotto nel punteggio o quella favorita tende a dilagare quando è in vantaggio, anche al di là delle sue reali necessità.

Il testa a testa handicap nel basket si può applicare anche ai singoli quarti o al risultato di metà partita, ed è una delle scommesse più legate alle caratteristiche emotive delle squadre, oltre che alla loro forza tecnica. Anche questo tipo di scommessa prevede il gioco live, spesso con sbalzi delle quote più violenti rispetto a quelle sul risultato vero.

Per maggiori informazioni, consigli e pronostici consulta la nostra sezione sulle scommesse basket.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse