Vieira, Trezeguet, Djorkaeff, Lizarazu, Papin e Mbappé. La lista di campioni originari del paese transalpino potrebbe continuare a lungo, ma questi sono soltanto i nomi di quelli che nella top-10 non hanno trovato posto. Già, talenti immortali che per ragioni diverse hanno segnato la storia del calcio - rimasti fuori soltanto perché la Francia resta una delle nazioni più prolifiche dal punto di vista della produzione di giocatori (ancora oggi la quantità di calciatori di primissimo livello è impressionate). Come fare una classifica quindi per decretare i migliori? Seguendo il parametro più soggettivo di tutti: il gusto personale. Siete pronti? Andiamo a scoprire i più forti calciatori francesi.

I calciatori francesi più famosi di sempre: ecco la top 10

Posto  Calciatore
1  Zinedine Zidane
2  Michel Platini
3  Thierry Henry
4  Raymond Kopa
5  Just Fontaine
6  Eric Cantona
7  Lilian Thuram
8  Jean Tigana
9  Laurent Blanc
10  Fabien Barthez

 

10° POSTO - FABIEN BARTHEZ E LAURENT BLANC

Pareggio e presenza nella top-10 per due colonne della Francia che nel 1998 vinse il primo Mondiale nella storia dei transalpini: Fabien Barthez è il più grande portiere che la nazionale transalpina abbia mai avuto - eccentrico e appariscente. Il secondo invece, Laurent Blanc, ha fatto della sobrietà e della capacità di infondere tranquillità alla squadra uno dei suoi punti di forza. Il bacio del difensore sulla testa del portiere poi è uno dei gesti più iconici degli ultimi decenni di storia del calcio: giusto fossero insieme al 10° posto.

9° POSTO - JEAN TIGANA

Un giocatore che ha segnato il calcio negli anni ’80, dominatore nel campionato francese con estro e talento fuori dal comune: Jean Tigana ha giocato due semifinali al Mondiale, vinto l’Europeo nel 1984 e più in generale fatto parte di quello che veniva definito “quadrato magico”: grazie al suo talento infatti era impossibile che non venisse fuori qualcosa di buono.

8° POSTO - DIDIER DESCHAMPS

Il cuore pulsante dei Blues che nel 1998 hanno incantato il mondo e dominato contro chiunque: il paragone con Kantè (un altro che avrebbe meritato un posto in questa classifica) è calzante, per un giocatore che ha sempre avuto tutto sotto controllo. Un maestro del tocco nello stretto, in grado di interdire, ordinare, ripulire ogni possesso (con un discreto successo anche nel ruolo di allenatore).

7° POSTO - LILIAN THURAM

Verremo sicuramente accusati di eccessiva nostalgia, di essere legati soprattutto ai giocatori del passato, ma diventa difficile anche soltanto immaginare un terzino, un esterno, un giocatore a tutta fascia più efficace di Thuram. I suoi due gol in semifinale contro la Croazia sono la ciliegina su una carriera da dominatore anche in Serie A, in Europa e su ogni campo in cui gli è capitato di mettere piede.

6° POSTO - ERIC CANTONA

Come fai a non mettere in top-10 anche il n°7 del Manchester United? Una maglia piena di significati per un giocatore che ha vinto meno e inciso molto meno di altri rimasti fuori dalla graduatoria, ma che a livello di talento e tecnica non ha mai avuto niente da invidiare ai più grandi di sempre: non contate i trofei o le follie, ma la gioia che ha regalato quando incantava tutti con il pallone tra i piedi. Un campione che meritava un posticino anche qui.

5° POSTO - JUST FONTAINE

Il miglior goleador della storia della Francia (tutti gli amanti di David Trezeguet hanno avuto un sussulto in questo momento), un attaccante in grado di essere letale in ogni modo e a prescindere dalla difesa che si trovava ad affrontare: è lui il capocannoniere più prolifico della storia dei Mondiali con i suoi 13 gol in Svezia nel 1958 - un record che probabilmente durerà ancora a lungo.

4° POSTO - RAYMOND KOPA

Immaginate Xavi e Iniesta messi insieme, fusi in un unico giocatore in grado di nascondere la palla agli avversari, dettare i ritmi e disegnare passaggi e visioni che erano avanti di 50 anni rispetto al periodo in cui è sceso in campo: Raymond Kopa è stato questo e molto altro. Sarebbe finito sul podio dei migliori calciatori all-time in quasi tutte le nazioni del mondo: peccato per lui che sia nato in Francia…

3° POSTO - THIERRY HENRY

Capocannoniere della storia della nazionale francese e dell’Arsenal, campione del mondo del 1998 e d’Europa nel 2000, finalista nel 2006 e in grado di vincere tutto anche a livello di club: Thierry Henry è questo, più tutto il resto. Più un mondo di giocate pazzesche, di colpi di genio, di velocità, dribbling, tecnica e molto altro: un campione senza tempo, uno di quelli per cui vale la pena innamorarsi del calcio.

2° POSTO - MICHEL PLATINI

Una delle leggende del calcio, un mito che negli anni ’80 ha segnato insieme a pochissimi altri il mondo dello sport, un campione eterno fatto di classe, tocchi, genio, istinti. Il tutto sempre e solo al suo ritmo, alla sua andatura, in grado di dettare lui la linea e la strada da seguire, senza farsi condizionare da niente e da nessuno. Un campione eterno.

1° POSTO - ZINEDINE ZIDANE

La tecnica al servizio della grazia e del gioco: mai nessun giocatore nella storia del calcio è riuscito a conciliare così bene la bellezza del gesto con l’utilità pratica per l’intera squadra di quanto messo in mostra in campo. Zinedine Zidane ha letteralmente giocato un altro sport per 15 anni, ponendosi a un livello superiore rispetto a ogni tipo di avversario: altro che miglior giocatore della Francia, il talento passato per Juventus e Real Madrid è uno dei più forti di sempre.

Migliori calciatori di sempre: la classifica nazione per nazione

  1. I migliori calciatori brasiliani
  2. I migliori calciatori argentini
  3. I migliori calciatori francesi
  4. I migliori calciatori inglesi
  5. I migliori calciatori polacchi
  6. I migliori calciatori colombiani
  7. I migliori calciatori russi
  8. I migliori calciatori greci
  9. I migliori calciatori spagnoli

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio*.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse