Trasferta apparentemente tranquilla per il Chelsea di Maurizio Sarri che, forte del 3-0 dell’andata, affronta la Dynamo Kiev nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Se è vero che da una parte un buon posizionamento in Premier League sembra essere diventata la priorità del tecnico campano e dei suoi giocatori, è altrettanto vero che per qualificarsi alla prossima Champions League “basterebbe” arrivare in fondo e vincere il torneo europeo al quale stanno partecipando. Per farlo, però, servirà battere la concorrenza di squadre altrettanto attrezzate come Napoli, Siviglia e Valencia.

Turnover in vista per Sarri?

L’ex Napoli è un allenatore abitudinario, questo lo sappiamo tutti, ma se non dovesse permettere ai suoi giocatori di rifiatare proprio in situazioni come questa, rischierebbe di farsi involontariamente del male. Quasi certa la titolarità di Hudson-Odoi, gioiellino considerato da molti l’astro nascente del calcio inglese, mentre a sostituire Higuain dovrebbe essere Olivier Giroud.

Dal canto suo la Dynamo Kiev non ha nulla da perdere: recuperare lo svantaggio sembra davvero un’impresa impossibile, sia per l’evidente gap tecnico esistente tra le due squadre che per una questione statistica: solo nel 5% dei casi chi ha perso l’andata fuori casa per 3-0 ha poi passato il turno.

Nell’unico precedente giocato a Kiev tra le due squadre, si registra un noiosissimo 0-0. Non crediamo sia il caso di gufarla, ma con il Chelsea intenzionato a non concedere troppe opportunità per evitare una clamorosa rimonta e una Dynamo Kiev quasi rassegnata, il rischio è di assistere a una partita priva di gol ed emozioni.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul calcio.*
*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse