Scommettere sul principale sport degli italiani è davvero molto facile, ma chi è dentro al mondo delle scommesse calcio* spesso dà per scontata una terminologia che tanto scontata non è. Questo al di là della comprensione matematica delle quote e della loro formazione, che rappresenta un discorso a parte e molto più complesso. Al mondo d’oggi le varietà di gioco sono così illimitate che conoscerle tutte è sostanzialmente impossibile. Per ovviare a tutto questo, vediamo quindi quali sono i principali termini scommesse sul calcio usati da bookmaker e scommettitori, come se li dovessimo spiegare ad un marziano appena sbarcato sulla Terra e in possesso soltanto di qualche cognizione calcistica.

 

COME GIOCARE ALLE SCOMMESSE SUL CALCIO - TIPI DI SCOMMESSE

Prima di entrare nello specifico delle giocate, analizzando i singoli eventi, può essere utile spiegare come nel mondo del betting calcistico ci sia la possibilità di effettuare differenti tipi di scommesse e come queste scommesse siano in parte legate fra di loro, anche quando magari non ce ne accorgiamo.

  • Scommessa Semplice

    È la scommessa su singolo evento ed è la più classica delle scommesse, quella in cui si sceglie una singola partita o gara, come Juventus-Inter, derby d'Italia della Serie A, o Liverpool-Tottenham, match di Premier League.

  • Scommessa Combinata

    È la scommessa che consiste nel puntare su due o più eventi, non necessariamente dallo svolgimento contemporaneo ma comunque da legare insieme. Esempio: la vittoria del Real Madrid sul Barcellona, valida per La Liga, unita al pareggio fra PSG e Lione, sfida di Ligue 1. La scommessa sarà considerata vincente soltanto se si verificheranno stessa risulterà vincente solo se indoviniamo il risultato di entrambi gli eventi.

  • Sistema di Scommesse

    Unendo diverse scommesse singole o combinate su diverse partite possiamo costruire una linea, un sistema. È sì una scommessa multipla, ma dalla scommessa multipla differisce perché si può vincere anche se non tutti i pronostici sono corretti. Insomma, un po’ come i vecchi sistemi a correzione di errore per il Totocalcio.

GLOSSARIO SCOMMESSE CALCIO

Una volta capite bene tutte le varianti da poter utilizzare è ora possibile analizzare, uno per uno, i principali termini connessi alle scommesse sul calcio in maniera da potervi aiutare a muovervi meglio in questo ambito

  • Calcio Scommesse 1X2

    È la scommessa sul calcio più semplice, quella sull’esito finale nei 90’ regolamentari (anche nelle partite che teoricamente possono andare ai supplementari e ai calci di rigore). Vittoria della squadra di casa, o la prima fra le due ad essere indicata, a 1.60 (esempio) significa che puntando 100 euro in caso di pronostico azzeccato se ne intascheranno 60 nette più le 100 della giocata. In caso di pronostico sbagliato si perderanno le 100 puntate.

  • Doppia Chance

    Significa puntare su un doppio esito possibile della partita, quindi 1X, X2 e 12. Le probabilità di vincita aumentano di molto e conseguentemente diminuisce tantissimo la quota. Nella partita con vittoria della squadra di casa a 1,60 la doppia chance 1X (cioè si vince con la vittoria della squadra di casa o con il pareggio) può essere pagata ad una quota intorno all’1.15. 

    Doppia Chance In:

    Questa alternativa di gioco deriva dal mercato 1X2 e da la possibilità di pronosticare due dei tre esiti finali possibili in un’unica soluzione. La doppia chance IN (1X) offre una quota relativa alla vittoria o al pareggio della squadra di casa. Per questa tipologia di scommessa calcistica bisogna considerare solo i tempi regolamentari escludendo dunque supplementari ed eventuali rigori.

    Doppia Chance Out:

    Questa alternativa di gioco deriva dal mercati 1X2 e dà la possibilità di pronosticare due dei tre esiti finali possibili in un’unica soluzione. La doppia chance OUT (X2) offre una quota relativa alla vittoria o al pareggio della squadra in trasferta. Per questa tipologia di scommessa bisogna considerare solo i tempi regolamentari escludendo dunque supplementari ed eventuali rigori.

  • Gol/No Gol

    Anche questo è un tipo di scommessa calcistica molto diffuso. Gol significa che entrambe le squadre segnano nei 90’, con qualsiasi esito finale (3-1, 2-2, 1-2, eccetera). No gol significa che almeno una di loro rimarrà senza reti segnate (2-0, 0-0, 0-1, eccetera). Nella maggior parte dei casi la scommessa ‘Gol’ è ritenuta più facile di quella ‘No gol’, anche se non si può generalizzare, e quindi è pagata di meno.

  • Under/Over Calcio Scommesse

    È la scommessa più adatta a chi conosce o pensa di conoscere le caratteristiche tecnico-tattiche delle squadre. Under significa una partita sotto un certo numero di gol totali (0,5, 1,5, 2,5, 3, e così via), Over significa al contrario una partita sopra un certo numero di gol totali. Esempio: una partita che termina 1-1 fa vincere chi scommette sull’Under 2,5 e perdere chi invece scommette sugli Under 1,5 e 0,5. La stessa partita fa vincere chi ha puntato sull’Over 0,5 e sull’Over 1,5 gol e perdere chi ha puntato sugli Over superiori. L’Under/Over più comune è quello a 2,5 gol, quindi quando si dice Under oppure Over senza specificare altro si intende il ‘confine’ a 2,5 gol.

  • Parziale 1° Tempo/Finale

    È la combinazione esatta di risultato del primo tempo e di risultato finale. Le combinazioni possibili sono 9: 1-1, 1-X, 1-2, X-1, X-X, X-2, 2-1, 2-X, 2-2 e le quote più alte sono riservate ovviamente alle combinazioni in cui l’esito finale è opposto rispetto a quello dei primi 45 minuti. Scommessa adatta a chi pensa che una delle due squadre partirà subito forte.

    Esempio: 
    Juve – Real Madrid
    1° tempo: 0-0 (esito X) 
    Risultato finale: 2-1 (esito X) 
    Esito Vincente X/1

  • Risultato Esatto

    Scommessa difficile, infatti quasi mai si trovano quote inferiori al 7,00 (cioè che pagano 6 volte nette la giocata), anche perché dipende solo in parte dalla corretta lettura della partita. Di solito si trovano tutti i risultati che vengono in mente, ma esiste anche la categoria ‘Altro’, che può riguardare partite in cui almeno una delle due squadre segna cinque o più gol.

  • 1X2 Handicap

    Stesse regole dell’1X2 per così dire ‘normale’, ma applicando un handicap alla squadra favorita. Dire ‘Vittoria squadra di casa con Handicap 1’ significa indicare la vittoria della squadra di casa come se partisse dallo 0-1. Esempi: una vittoria soltanto per 1-0 sarebbe considerata un pareggio 1-1, mentre una per 3-1 sarebbe invece considerata vittoria anche agli effetti della scommessa. Quindi le quote della favorita con questo tipo di scommessa si alzano di molto. Scommessa per chi pensa ad una vittoria di goleada e non si accontenta delle quotine.

  • Primo Tempo

    Quasi tutte le scommesse citate possono essere applicate anche al solo primo tempo, ci sono squadre che hanno un rendimento nettamente differente fra l’inizio e la fine delle partite ed è quindi giusto tenerne conto.

  • Primo Marcatore

    Indovinare il primo marcatore di una partita non è impossibile, per questo la quota di un grande attaccante può anche essere ‘soltanto’ di 4 o 5. Essendo spesso i gol casuali, di solito la categoria ‘Altri’ qui viene pagata poco, a 2 o anche vicino all’unità (cioè al raddoppio). 

  • Pari/Dispari

    Bisogna pronosticare, in questo caso, se sarà pari o dispari l’esatta somma matematica dei gol realizzati in una partita. Esempi pari: 0-0, 3-1, 2-2. Esempi dispari: 0-1 2-1 2-3.

    L’elenco delle possibili scommesse è soltanto parziale e non tiene conto di quelle su ammoniti, calci d’angolo, marcatori anche senza essere i primi della partita, più altre situazioni che al limite si possono anche far quotare on demand. Di certo chi pensa di avere le idee chiare su una partita troverà la sua scommessa con facilità.

METODI E SISTEMI VINCENTI SCOMMESSE CALCIO

Esistono Metodi di Scommesse sul Calcio Sicuri?

Esistono molti metodi per scommettere sul calcio, ma nessuno ovviamente assicura un margine matematico di successo. Anzi, è vero proprio il contrario, visto che in Italia il pay-out medio delle scommesse calcistiche è di poco inferiore al 90%. Il pay-out è la percentuale delle giocate che viene restituita, globalmente, in vincite. Payout del 90% significa che i bookmaker stanno in aggregato guadagnando il 10 di quanto viene giocato. Insomma, il margine del banco è di circa il 10% anche se in termini matematici l’aggio è un’altra cosa e si calcola a partire dalle quote. Dal punto di vista dello scommettitore, quindi, la scelta deve essere sempre qualitativa. 

Sistemi di Gioco

La matematica dice che in generale sono più produttive le scommesse singole di quelle multiple, perché con le multiple le quote proposte dai bookmaker aumentano in maniera meno che proporzionale all’aumentare del rischio. Meglio quindi credere e puntare sui risultati di singoli eventi, dopo attenta analisi, che legare più risultati per aumentare la quota: certo quando si indovina tutto un moltiplicatore più alto dà vincite maggiori, ma la realtà delle scommesse è che non si indovina mai tutto e che quindi si debbano gestire anche scelte sbagliate: con le singole questa gestione viene più facile che con le multiple.

L’unica strategia che abbia un senso è quindi quella di individuare le cosiddette quote di valore, quello cioè in cui il banco sembra più generoso di quanto suggerirebbe la logica. In realtà il banco non è generoso, ma a volte ‘sbaglia’ le quote per riequilibrare i volumi delle giocate, soprattutto in presenza di squadre con molti tifosi, pro o contro, che possono in qualche modo creare una distorsione nel mercato. Il giocatore esperto sa individuare queste situazioni, a quello meno esperto basta seguire quei club che creano distorsioni, per infilarsi e giocare in un certo senso ‘contro’ il mercato.

CONSIGLI E SUGGERIMENTI SCOMMESSE CALCIO

Money Management

Un discorso fondamentale è quanto giocare per singola puntata, il cosiddetto money management. Prima di tutto bisogna avere le idee chiare sul proprio capitale da dedicare al gioco, perché una puntata di 100 euro è giusta o sbagliata in relazione al capitale reale e non a ragionamenti astratti. Di solito è sbagliato giocare più del 5% del capitale su un singolo evento, ma già il 5% può essere messo in campo soltanto per risultati considerati strasicuri. I giocatori professionisti parlano del 2% per puntate per le quali hanno informazioni privilegiate e dell’1% per le altre. Di sicuro nessuno va oltre, a meno di non amare il rischio più della vittoria. L’importante è sapere quali sono i propri obbiettivi.

Movimento delle Quote

Vedere i movimenti delle quote nei giorni che precedono la partita è utilissimo, perché questi movimenti indicano in maniera inequivocabile dove si sta muovendo il cosiddetto ‘Smart money’. Cioè la massa di puntate dei giocatori professionisti, di quelli di grossa taglia, dei sindacati di scommettori e in generale di chi gioca per vincere e non soltanto per divertirsi. In altre parole, se la quota del Bayern Monaco vincente contro il Lipsia, match di Bundesliga, passa in poche ore da 1,60 a 1,35, questo significa come minimi che sta circolando una notizia negativa sul Lipsia (un infortunio, mettiamo) e quindi i soldi ‘veri’ si stanno riversando sul Bayern facendo calare la quota per il meccanismo dell’allibraggio. Questo non significa che il Bayern vincerà di sicuro e che quindi bisogna puntarci la casa, ma soltanto che la tendenza è quella. Nella realtà, diversa dal nostro esempio, gli scostamenti sono inferiori ma non sono comunque difficili da intercettare.

Guadagnare con le Scommesse Calcio

Guadagnare con le scommesse è possibile? Senz’altro sì, sfruttando il grande vantaggio che si ha nei confronti dei bookmaker: che sarebbe poter scegliere quando, come e dove scendere in campo, mentre il bookmaker è costretto (a parte qualche eccezione) ad essere sempre in campo e quindi esposto al rischio. Giocare su pochi eventi, analizzandoli con attenzione, dà a chiunque maggiori possibilità delle giocate a tappeto, basate sul nome della squadra o su classifiche lette di fretta.

 

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse