media

Nemmeno il tempo di assimilare le sorprese del quarto turno di FA Cup, che la Premier League si prepara a tornare protagonista.

In Inghilterra è così: non c’è un solo secondo per potersi riposare, sia per i giocatori stessi che per i tifosi. 

In serata scendono in campo tra le mura amiche Arsenal e Manchester United, reduci da due filoni di partite completamente opposti, quantomeno dal punto di vista dei risultati.

I Gunners hanno subito 3 sconfitte nelle ultime 5 partite, subendo un’eliminazione dalla FA Cup proprio per mano dei rivali rossi di Manchester e ospitano un Cardiff in piena lotta per la salvezza, mentre i Red Devils che vincono da 8 partite di fila, ospitano il Burnley di Sean Dyche, reduce da un sonoro 5-0 contro il Manchester City.

Due partite che non dovrebbero però presentare alcuna sorpresa, visto e considerato che in caso di vittoria, entrambi i club consoliderebbero la loro posizione in classifica e accenderebbero ulteriormente la lotta per un posto Champions. 

 

Sfida delicatissima invece per il Fulham di Claudio Ranieri, che a Craven Cottage ospita il Brighton. I Cottagers ultimamente stanno giocando molto bene ma non riescono a ottenere i risultanti tanto sperati. Contro il Tottenham la sconfitta è arrivata solo nel recupero mentre a Burnley sono serviti due autogol per scardinare la difesa bianconera.

Quella di stasera suona quasi come un ultimatum, quindi è plausibile che Mitrovic e compagni vadano in all-in per strappare i tanto ambiti 3 punti. 

Imprevedibili invece i match del Molineaux tra Wolves e West Ham e quello del John’s Smith Stadium tra Huddersfield ed Everton.

Da una parte gli uomini di Nuno Espirito Santo sperano di dimenticare in fretta la figuraccia rimediata sul campo dello Shrewsbury in FA Cup e battere una delle dirette rivali al settimo posto (che a fine stagione potrebbe valere una qualificazione in Europa League).

 

Dall’altra Marco Silva deve rialzare le sorti dei Toffees, dopo la sconfitta per 3-2 contro il Millwall e le recenti cocenti delusioni in campionato. Per farlo dovrà battere un Huddersfield fanalino di coda ma con tanta, tantissima fame di vittoria: match potenzialmente con pochi gol. 

 

Chiude il programma Newcastle - Manchester City. Sembra non esserci partita, visto lo stato di forma degli uomini di Guardiola e la crisi d’identità dei Magpies, fuori dalla zona retrocessione ma troppo discontinui nei risultati.

 

Vai alla pagina Betway per le quote aggiornate sulla Premier League.