The season is not over, yet. A poche ore dalla titanica impresa di rimontare tre gol al Barcellona ed eliminarlo dalla Champions League, il Liverpool torna ad Anfield per l’ultima partita della Premier League 2018/2019. Sebbene il morale sia alle stelle e i pensieri dei tifosi siano ancora rivolti alla magica notte europea appena conclusasi, i Reds devono sperare in un miracolo per aggiudicarsi il titolo di Campioni d’Inghilterra. Il Manchester City, impegnato in contemporanea sul campo del Brighton, ha un punto di vantaggio sulla corazzata di Jurgen Klopp e vincendo nel sud dell’Inghilterra si assicurerebbe il secondo titolo consecutivo.

Al netto della scaramanzia e dei ricorsi storici, il Liverpool sa che per sperare di poter conquistare la Premier League, dovrà comunque battere il Wolverhampton, avversario che già nel corso di questa stagione è riuscito a vincere contro i Reds (nei quarti di finale di FA Cup).

 

Ancora fuori Salah e Firmino, Klopp si affida a Origi 

Anfield è oramai una certezza. Nel corso di questa stagione il Liverpool ha perso in casa soltanto nel primo turno di Coppa di Lega contro il Chelsea di Maurizio Sarri, rimanendo imbattuto nelle altre 3 competizioni disputate, ovvero FA Cup, Champions League e, appunto, Premier League. Se in campo europeo i Reds sono riusciti a ottenere 5 vittorie e 1 pareggio su 6 partite giocate, mantenendo la porta inviolata in ben 5 occasioni, in campionato il filotto di vittorie è per ora fermo a quota 6. Dopo il pareggio contro il Leicester City per 1-1 dello scorso 30 gennaio, gli uomini di Klopp hanno vinto sei partite consecutive in campionato in casa, subendo appena tre gol.

Dall’altra parte i Reds si troveranno di fronte un Wolverhampton che non ha ormai più nulla da dire al campionato, essendo certo del settimo posto in classifica e speranzoso di un trionfo del Manchester City contro il Watford in FA Cup per poter qualificarsi ai preliminari della prossima Europa League. Contro i top club, però, gli uomini di Nuno Espirito Santo hanno un record tutt’altro che negativo, avendo perso appena 1 delle precedenti 5 partite giocate in trasferta, pareggiandone 3 (tutte per 1-1) e vincendone una (1-3 sul campo del Tottenham).

Gli osservati speciali saranno senza dubbio Sadia Mané, che con 2 gol si aggiudicherebbe il premio di capocannoniere del campionato (in questo momento è al secondo posto a quota 20, a un solo gol di distanza dal compagno di squadra Salah) e soprattutto Raul Jimenez, fresco di conferma da parte del club (era in prestito dal Benfica) e intenzionato a ripagare la fiducia dell’allenatore con un gol nell’ostile ambiente di Anfield.

Klopp sa che la speranza è l’ultima a morire ma è conscio di quanto la vittoria di questo campionato non dipenda direttamente da lui e dai suoi ragazzi. Solo il Manchester City può perderlo in questo momento e, ad oggi, ci sono pochi elementi che possano far credere a una debacle. Nella stagione delle rimonte impossibili e dei risultati inpronosticabili, però, mai dire mai.

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Premier League.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse