Dopo le fatiche di Amsterdam, il Tottenham torna a Londra per affrontare l’Everton nell’ultima giornata della Premier League 2018/2019. Forti del risultato ottenuto in Olanda, che ha permesso loro di accedere alla finale di Champions League, gli uomini di Pochettino dovranno strappare ai Toffees almeno un punto se vogliono assicurarsi il quarto posto in classifica. L’Arsenal, infatti, è lontano solo 3 punti e sebbene abbia una differenza reti peggiori, una serie di circostanze a favore potrebbero favorirlo nella corsa all’ultima posizione valida per la qualificazione diretta alla prossima Champions League.

 

Pochettino ha gli uomini contati ma punta sul fattore casa

Senza Vertonghen, Son, Winks, Davinson Sanchez, Kane, Rose e Wanyama, l’allenatore argentino dovrà completamente reinventarsi la formazione. Probabile lo schieramento dal primo minuto di Ben Davies sulla fascia destra, mentre in attacco si alterneranno ancora una volta Llorente e Lucas Moura, due dei principali protagonisti della notte magica di Amsterdam. Statisticamente, invece, gli Spurs non perdono quasi mai l’ultima partita di campionato: negli ultimi 8 precedenti, sono arrivate ben 7 vittorie e 1 sola sconfitta (per 5-1 contro il Newcastle). Non solo, in questa stagione Kane e compagni hanno perso la bellezza di 7 partite in casa (5 di queste con un solo gol di scarto) e rischiano di ripetere la loro stagione di Premier League più disastrosa, quella del 2007/2008, quando a White Hart Lane subirono 8 sconfitte nell’arco di tutto il campionato.

D’altro canto, l’Everton non è propriamente il miglior avversario da affrontare al momento, avendo vinto 5 delle ultime 7 partite disputate e avendo mantenuto la rete inviolata in ben 8 degli ultimi 10 match. A onor del vero, il record in casa del Tottenham non lascia spazio a interpretazioni: i Toffees non vincono a Londra contro gli Spurs da più di dieci, avendo totalizzato 3 pareggi e 6 sconfitte dall’ultimo trionfo datato novembre 2008.

Tra gli osservati speciali della difesa dei Blues ci sarà senza dubbio Christian Eriksen, che ha segnato almeno un gol nelle precedenti tre partite giocate contro l’Everton in Premier League. Attenzione particolare andrà fatta anche ai minuti finali della partita, visto che il Tottenham ha subito quasi la metà dei gol di questa stagione dopo il 75° minuto.

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Premier League.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse