Manchester City sul Liverpool domenica pomeriggio difficilmente non risulterà decisiva per le sorti del campionato. Benché a 15 gare dalla fine tutto sia ancora possibile, il distacco che i Citizens stanno creando alle loro spalle comincia a diventare considerevole. La Premier torna in campo sabato dopo i turni infrasettimanali di FA Cup, inaugurando la 24esima giornata con un big match di tutto rispetto: alle 13.30 il Leicester ospita i Reds al King Power Stadium. La giornata prosegue con Crystal Palace-Burnley (16.00) e con un’altra gara da riflettori puntati come Manchester City-Tottenham, che riaccenderà per l’ennesima volta il decennale duello tra Guardiola e Mourinho. Alle 21.00 tocca a Brighton e Aston Villa.

Domenica alle 13.00 i Saints ospitano il Wolverhampton al St. Mary’s Stadium e alle 15.00 il West Brom affronta il Manchester United in una sfida cruciale in ottica titolo per i Red Devils. Alle 17.30 si gioca Arsenal-Leeds e in serata (20.00) l’Everton aspetta il Fulham a Goodison Park. Il turno si conclude lunedì con un doppio Monday Night: West Ham-Sheffield Utd alle 19.00 e Chelsea-Newcastle alle 21.00.

Andiamo ad analizzare tutti i match con i pronostici sulle scommesse Premier League* della prossima giornata!

Leicester City - Liverpool

I pareggi con Everton e Wolverhampton e la sconfitta con il Leeds hanno lievemente rallentato la corsa del Leicester, che rimane comunque saldamente in zona Champions League. Il pieno recupero di Vardy è un sollievo per Rodgers, che affronta un Liverpool ferito dalla pesantissima sconfitta con il City. Contro i Reds, il Leicester ha perso 4 delle ultime 5 partite in Premier League.

Stagione da archiviare? Presto per dirlo ma l’impressione è che al Liverpool sia rimasta solo la Champions League, dopo le eliminazioni in FA e Carabao Cup e la ormai probabile uscita dalla lotta per il titolo dopo l’1-4 di domenica. Contro il Leicester cerca una vittoria che risollevi il morale e che – soprattutto – consenta ai Reds di rimanere tra i top four.

Crystal Palace – Burnley

Continua il campionato altalenante del Palace, che dopo la doppia vittoria con Wolves e Newcastle, ha perso contro un Leeds a cui non ha mai creato pericoli nel corso della partita. La salvezza non sembra essere in discussione, ma trovare i tre punti con il Burnley rimane uno step fondamentale per le ambizioni delle Eagles. Con i Clarets ha vinto tre degli ultimi cinque incontri.

Momento non semplice per il Burnley, che dopo aver raccolto appena un punto nelle ultime tre gare di Premier League (1-1 vs Brighton) ha dovuto salutare anche la FA Cup dopo l’eliminazione per mano del Bournemouth. Contro il Palace i Clarets proveranno a vincere due partite di campionato consecutive a Selhurst Park per la prima volta dal dicembre 2001.

Manchester City - Tottenham Hotspur

Il campionato del City è cambiato radicalmente dopo la sconfitta contro il Tottenahm dello scorso novembre (0-2): da quel giorno gli uomini di Guardiola sono imbattuti in Premier League (14 gare consecutive senza sconfitta, tra cui 10 vittorie di fila). Il Manchester City ha vinto sette delle ultime dieci partite giocate in casa in Premier League contro gli Spurs (2P 1S).

Stagione davvero complicata ora per il Tottenham, alle prese con la pesante eliminazione in FA Cup e con una classifica non proprio clemente. Da quando Mourinho è arrivato, gli Spurs hanno vinto entrambi gli incontri con il City. In caso di vittoria, il Tottenham sarebbe la prima squadra di Londra a vincere in trasferta contro entrambi i club di Manchester nella stessa stagione di Premier.

Brighton & Hove Albion – Aston Villa

Solo il sopracitato Manchester City ha una serie di imbattibilità più lunga del Brighton in Premier League, che segue i Citizens con 5 (3V 2P). Le ultime tre vittorie del Brighton in Premier all’Amex sono arrivate in tre anni diversi, a dicembre 2019, giugno 2020 e gennaio 2021. Con l’Aston Villa proverà a vincere almeno due partite casalinghe consecutive per la prima volta dal novembre 2019.

Le 11 vittorie in Premier League dell’Aston Villa in questa stagione sono un autentico exploit: era dal 2011 (12) che i Villans non ne ottenevano così tante. Uno degli artefici di questo risultato è senza dubbio Jack Grealish, che contro il Brighton, oltretutto, ha contribuito direttamente a cinque gol dei suoi nelle ultime cinque partite giocate con i Seagulls in tutte le competizioni.

Southampton – Wolverhampton Wanderers

Periodo nero per i Saints che dopo la vittoria sul Liverpool del 4 gennaio, hanno inanellato una serie di 5 sconfitte consecutive in Premier League (tra cui lo 0-9 contro il Man Utd). Le speranze di ritrovare i tre punti passeranno anche da Minamino, a segno dopo appena 30’ dall’esordio, e Ward-Prowse, che ha già segnato 4 gol su punizione in stagione e ora insegue Beckham e Robert (fermi a 5).

I Wolves non hanno aperto le marcature in nessuna delle loro ultime 13 partite in Premier League. Solo tre club hanno sono riusciti a fare “peggio” nella competizione: il Man City nel 1995 (16), il Coventry City nel 1996 (14) e il West Ham nel 1997 (14). I Wolves sono l’unica squadra di Premier in questa stagione ad aver segnato più gol da calcio piazzato che su azione (rispettivamente 12 e 11, rigori inclusi).

West Bromwich Albion – Manchester United

Paradossalmente, sembra quasi più plausibile la salvezza dello Sheffield rispetto a quella di un West Brom che sembra già aver tirato i remi in barca. In questa gara si affrontano la peggior difesa (quella del WBA, con 54 gol subiti) e il miglior attacco (quello dello United, con 49 reti). Da inizio dicembre, il West Brom ha vinto una sola partita (3-2 vs Wolverhampton).

Un gol dello United porterebbe i Red Devils a quota 50 in 24 partite, come non capitava dalla stagione 2012/13 (in 20), con Sir Alex Ferguson al comando. Potrebbe essere una partita dall’esito scontato ma Solskjær deve fare attenzione, perché il Man Utd ha perso più partite in Premier contro squadre in zona retrocessione (10V 2P 4S) che contro squadre della top 4 (5V 5P 2S).

Arsenal – Leeds United

L’11esimo posto a -1 proprio dal Leeds (che ha una partita in meno) non può che deludere Arteta, considerate soprattutto le premesse di inizio stagione. L’Arsenal è però imbattuto nelle ultime 27 partite di Premier League giocate in casa contro squadre neopromosse (23V 4P): la striscia dura dalla stagione 2010/2011, nella quale perse con West Bromwich Albion e Newcastle United.

Momento magico invece per il Leeds, che ha vinto 3 degli ultimi 5 incontri di Premier, subendo appena 4 gol (contro gli 11 delle precedenti 5). Il Leeds non ha ancora segnato contro i Gunners con Marcelo Bielsa in panchina (1P 1S, in tutte le competizioni): l’Arsenal è l’unica squadra che Bielsa ha affrontato più di una volta in carriera senza vedere la propria squadra segnare.

Everton – Fulham  

Il buon ruolino di marcia in campionato unito alla qualificazione al turno successivo di FA Cup dopo il rocambolesco 5-4 contro gli Spurs, sono un discreto sostegno per il morale. I Toffees hanno vinto tutte le 14 gare di Premier League giocate in casa contro il Fulham. È l’unica squadra con una percentuale così alta di successi casalinghi (100%) contro un singolo avversario nella competizione.

Contro l’Everton non sarà semplice, ma il Fulham proverà ad estendere la sua imbattibilità in trasferta a cinque partite di Premier (4 pareggi con Newcastle, Tottenham, Brighton e West Bromwich). La squadra che ha giocato in casa ha vinto 23 dei 29 incontri di Premier tra le due, anche se l’Everton ha trionfato 3-2 a Craven Cottage a inizio stagione.

West Ham United – Sheffield United

David Moyes ha vinto tutte e sei le partite giocate in casa contro lo Sheffield United in tutte le competizioni nel corso della sua carriera. Gli Hammers hanno segnato 12 gol da corner e da calcio di punizione indiretto in questa stagione (più di chiunque altro), mentre nessuna squadra in Premier ha concesso più gol da tali situazioni come lo Sheffield Utd (10, a pari merito con il Leeds).

Dopo una serie di 20 partite senza vittorie, lo Sheffield Utd ha vinto tre delle ultime sei partite di Premier League. Occhio a Billy Sharp, perché dal ritorno in Premier delle Blades nella scorsa stagione, i suoi sei gol sono valsi 10 punti allo Sheffield. Nella loro storia in Premier solo i gol di Brian Deane sono stati più “preziosi” per il club dello Yorkshire (11 punti).

Chelsea – Newcastle United

Il Chelsea ha perso solo una delle sue 25 partite giocate in casa in Premier League contro il Newcastle (18V 6P), risalente al maggio 2012. I Blues proveranno a vincere otto partite consecutive in casa in massima serie contro un singolo avversario per la prima volta dalle nove gare di fila vinte a Stamford Bridge contro il West Bromwich Albion a cavallo tra il 1984 e il 2013.

Il Newcastle ha già vinto due gare di Premier a Londra in questa stagione, battendo West Ham e Crystal Palace. Non ne vince tre nella capitale in una singola stagione dalla stagione 2013/14. Occhi puntati su un Miguel Almiron particolarmente in fiducia, visti i tre gol segnati nelle sue ultime 4 partite di Premier con il Newcastle, tanti quanti nelle precedenti 32.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Premier League.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse