Giusto il tempo di smaltire i turni di Champions ed Europa League che venerdì torna in campo la Premier. Alle 21.00 si gioca Wolverhampton-Leeds al Molineux, aprendo così la venticinquesima giornata. Sabato all’ora di pranzo (13.30) tocca a Southampton e Chelsea – in striscia più che positiva dopo l’arrivo di Tuchel – e a Burnley e West Brom (16.00). Alle 18.30 ecco il primo big match, con Liverpool ed Everton pronte ad accendere un derby del Merseyside che profuma di voglia di riscatto per entrambe. Chiude il sabato di Premier la cruciale sfida salvezza tra Fulham e Sheffield United (21.00).

Domenica alle 13.00 al London Stadium scendono in campo West Ham e Tottenham in un sentitissimo derby londinese che potrà dare indicazioni importanti sulle loro ambizioni. Alle 15.00 l’Aston Villa ospita il Leicester al Villa Park e alle 17.30 l’Arsenal cercherà di ritrovare una vittoria con il Manchester City che in Premier League manca da quasi 5 anni. Alle 20.00 Manchester United e Newcastle si affrontano a Old Trafford, mentre il consueto Monday Night vedrà affrontarsi Brighton e Crystal Palace (21.00).

Andiamo ad analizzare tutti i match con i pronostici sulle scommesse Premier League* della prossima giornata!

Wolverhampton Wanderers – Leeds United

Momento (finalmente) positivo per i Wolves, che dopo i tre risultati utili consecutivi (2-1 vs Arsenal, 0-0 vs Leicester e 2-1 vs Saints) stanno gradualmente ritrovando fiducia e morale. Contro il Leeds non sarà una passeggiata ma per Espirito Santo l’Europa League rimane un obiettivo da raggiungere. Il Wolverhampton ha vinto 4 degli ultimi 5 incontri contro il Leeds tra Premier e Championship.

Solita altalena di risultati per il Leeds (SVVSSVVSVS, questo il trend nelle ultime 10), ancora alla ricerca di continuità ma già ampiamente con un piede oltre la salvezza. Trovare i tre punti al Molineux potrebbe non essere semplice per gli uomini di Bielsa, i quali, tuttavia, hanno guadagnato già 18 punti in trasferta lontano da Londra (meglio hanno fatto solo Man City e Man Utd).

Southampton – Chelsea

Momento di flessione per i Saints, che sembrano aver perso l’inerzia che un paio di mesi fa li aveva portati ai vertici della classifica. Il Southampton ha raccolto 24 sconfitte in Premier League contro il Chelsea, ma il riscatto potrebbe passare dai piedi del solito Danny Ings, diventato nel frattempo il miglior marcatore dei Saints in Premier per rapporto minuti/gol (1 ogni 161 minuti).

Per quanto difficile da accettare per molti tifosi Blues, l’arrivo di Tuchel – risultati alla mano – ha rappresentato una svolta nella stagione del Chelsea. I Blues hanno vinto le ultime cinque partite di Premier League disputate a Southampton, perdendo curiosamente solo due volte nelle ultime 28 visite a squadre della costa meridionale (21V 5P 2S).

Burnley – West Bromwich Albion

Rendimento sicuramente inferiore rispetto alle passate stagioni con Sean Dyche in panchina, ma comunque – finora – soddisfacente per i Clarets. Contro il West Brom – con cui hanno ottenuto i tre punti solo una volta nelle sette gare complessive giocate in Premier League tra le due – cercheranno di vincere la seconda partita consecutiva giocata di sabato come non succede da oltre un anno.

Il pareggio contro il Manchester United ha rialzato il morale di un West Brom che nelle ultime settimane sembrava essersi definitivamente rassegnato alla retrocessione. Riflettori puntati su Mbaye Diagne, che in 74 presenze da gennaio 2018 è stato direttamente coinvolto in 62 gol, segnandone 56 e mettendo a referto 6 assist con Kasimpasa, Galatasaray, Club Brugge e WBA.

Liverpool – Everton

La vittoria in UCL contro il Lipsia ha permesso a Klopp di tornare finalmente a sorridere dopo due settimane terribili per lui e per i Reds. Il Liverpool è imbattuto negli ultimi 23 incontri con l’Everton in tutte le competizioni (11V 12P), costituendo la striscia positiva più lunga della sua storia contro un singolo avversario. Nei Merseyside Derby di Premier sono stati estratti in tutto 22 rossi in 57 gare.

Le sconfitte contro Fulham e Manchester City hanno frenato la rincorsa dell’Everton, che però vuole subito tornare alla vittoria, spezzando anche la ‘maledizione Liverpool’. In caso di vittoria i Toffees allungherebbero a 8 la striscia di imbattibilità in trasferta, come non capita dal marzo 2016. L’ultima vittoria dell’Everton in un Merseyside Derby risale all’ottobre 2010 (2-0 a Goodison Park).

Fulham – Sheffield United 

Scontro tra fanalini di coda che potrebbe dare segnali importanti nella lotta per non retrocedere. Il Fulham ha perso solo uno degli ultimi otto incontri in campionato con lo Sheffield United (4V 3P), risalente al 2007. Occhio a De Cordova-Reid, che quando il Fulham gioca in casa si esalta: è l’unico giocatore dei Cottagers con più di un gol in Premier League a Craven Cottage in stagione (3).

Riuscirà a salvarsi lo Sheffield? Le (poche) speranze passano tassativamente da questa sfida: uscire da Craven Cottage – dove non ha mai vinto nelle ultime 5 (l’ultima vittoria risale a un 3-2 del 1985) – senza i tre punti sarebbe quasi certamente una condanna. Le Blades non sono riuscite a segnare in metà delle loro 24 partite stagionali in Premier League.

West Ham United – Tottenham Hotspur 

Il West Ham ha finora raccolto 42 punti in 24 partite di Premier League: si tratta del miglior risultato in questa fase della stagione dal 1985/86 (48), quando gli Hammers chiusero la First Division al terzo posto. David Moyes ha affrontato Jose Mourinho in numerose occasioni senza riuscire mai a vincere, raccogliendo 6 pareggi e ben 9 sconfitte.

Nell’ultimo incontro tra le due gli Spurs erano in vantaggio 3-0 a 10 minuti dalla fine, ma sono riusciti nell’impresa di farsi raggiungere sul 3-3 nel recupero. L’ultima volta che il Tottenham non è riuscito a vincere né andata né ritorno contro gli Hammers risale alla stagione 2013/2014 (2S). Riflettori sul solito Harry Kane, che ha segnato ben 11 gol in 15 presenze contro il West Ham.

Aston Villa – Leicester City

L'Aston Villa ha ottenuto 12 clean sheet in questa stagione, il massimo nella sua storia dopo 22 partite di campionato. I Villans proveranno a vincere andata e ritorno contro il Leicester – dopo la vittoria per 1-0 al King Power Stadium dello scorso ottobre – come non succede dalla stagione 2003/2004. Al Villa Park contro le Foxes non vincono dal dicembre 2014 in Premier League (2-1).

Da manager Brendan Rodgers ha vinto tutte e cinque le sue partite di Premier League contro l’Aston Villa, il suo miglior record contro un singolo avversario nella competizione. Jamie Vardy è stato direttamente coinvolto in 99 gol di Premier da quando ha compiuto 30 anni (81 gol, 18 assist). Solo 5 giocatori hanno fatto meglio (100+): Sheringham, Wright, Lampard, Shearer e Zola...

Arsenal – Manchester City  

L'Arsenal arriva a questa sfida consapevole di aver perso le ultime sette partite in campionato contro il Manchester City: in caso di ulteriore sconfitta, eguaglierebbero il record negativo contro un singolo avversario (8, con il Leeds tra il 1973 e il 1976). Pierre-Emerick Aubameyang può diventare il primo giocatore dell'Arsenal a segnare più di 2 gol in tre partite consecutive di Premier.

Quella contro l’Arsenal sarà la 50esima partita di Pep Guardiola giocata di domenica con il Manchester City (32V 8P 9S): lo spagnolo ha la percentuale di vittorie più alta in questo giorno della settimana nella storia della Premier (65%). Raheem Sterling è stato direttamente coinvolto in sei gol nelle sue ultime cinque partite di Premier League contro l’Arsenal (quattro gol, due assist).

Manchester United – Newcastle United

Il Manchester United ha vinto quattro delle ultime cinque partite di Premier League contro il Newcastle (1S), vincendo 4-1 le ultime due. Osservato speciale Marcus Rashford, che ha preso parte a 6 gol nelle sue 6 presenze in Premier contro i Magpies (3 gol, 3 assist), di cui una rete e due assist nella vittoria per 4-1 dello scorso ottobre a St James’ Park.

Il Newcastle ha vinto solo una delle ultime 35 partite a Old Trafford (9P 25S), trionfando 1-0 nel dicembre 2013. Steve Bruce ha guadagnato solo un punto su 33 disponibili nelle 11 partite di Premier League giocate in casa del Manchester Utd (1P 10S), pareggiando 2-2 con il Sunderland nell’ottobre 2009.

Brighton & Hove Albion – Crystal Palace 

Buon momento per il Brighton, il quale però non ha mai vinto una partita di Premier League giocata di lunedì (6P 2S). Solo l’Hull City (10) ha giocato più Monday Night senza mai vincere nella storia della competizione. Contro il Palace i Seagulls puntano a conquistare il quarto risultato utile consecutivo in casa per la prima volta nella massima serie.

Il Crystal Palace ha vinto tre delle ultime sei partite di campionato a Brighton (1P 2S), tante quante era riuscito a fare nelle precedenti 35 (10P 22S). Come il Brighton, anche il Palace sembra essere allergico al Monday Night: non ha mai vinto nelle ultime nove partite di Premier League giocate di lunedì (2P 7S). L’ultima vittoria risale al 3-0 contro l’Arsenal nell’aprile 2017.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Premier League.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse