Giusto il tempo di chiudere il weekend che questa sera la Premier League torna in campo con uno degli anticipi della 29esima giornata, vista la contemporaneità con i turni di FA Cup nel corso di marzo. Apre il sipario una gara che promette gol e spettacolo: alle 21.00 il Manchester City capolista ospita il Wolverhampton all’Etihad aprendo di fatto la ventinovesima giornata di campionato. Mercoledì alle 19.00 si giocano in contemporanea Burnley-Leicester – entrambe in cerca di riscatto – e Sheffield Utd-Aston Villa, mentre alle 21.15 il Crystal Palace attende il Manchester United a Selhurst Park.

Giovedì alle 19.00 si gioca invece l’anticipo della 33esima, con il Tottenham che si sposta di qualche chilometro più a sud per affrontare il Fulham a Craven Cottage – sfida originariamente in programma ad aprile, quando gli Spurs saranno però chiamati a fronteggiare il Manchester City in finale di Coppa di Lega. In contemporanea il West Bromwich ospita un Everton in grande forma al The Hawthorns e alle 21.15 ci aspetta una super sfida che profuma di Champions League: ad Anfield si gioca Liverpool-Chelsea.

Andiamo ad analizzare tutti i match con i pronostici sulle scommesse Premier League* della prossima giornata!

Manchester City – Wolverhampton Wanderers

Il Manchester City non è stato in svantaggio per nemmeno un minuto nelle ultime 18 partite di Premier League e potrebbe eguagliare il record dell’Arsenal, fermo a 19, stabilito tra dicembre 1998 e maggio 1999. Il Man City è imbattuto da 37 gare infrasettimanali di Premier giocate in casa, con un bottino di 31 vittorie e 6 pareggi. L’ultima sconfitta risale al 2010 (0-1 contro gli Spurs).

L’ultimo City-Wolves è finito 2-0 per gli ospiti, i quali non vincono due match consecutivi in casa del Man City dal 1960 (in cui arrivarono a 5, dopo aver iniziato la striscia nel 1956). I Wolves hanno perso 10 delle loro ultime 11 partite in trasferta in massima serie contro la squadra che iniziava la giornata in cima alla classifica. L’unica eccezione risale al 1984 (vittoria 1-0 contro il Liverpool capolista).

Burnley – Leicester City

Dopo la brutta sconfitta contro il Tottenham, il Burnley ha bisogno di riprendersi quanto prima. I Clarets hanno vinto tre delle ultime quattro partite di campionato giocate in casa contro il Leicester City. Occhi puntati su Chris Wood, che può diventare il secondo giocatore nella storia della Premier a segnare in quattro partite consecutive contro un ex club dopo Craig Bellamy.

La rovinosa caduta in casa contro l’Arsenal – che ha fatto seguito all’eliminazione in Europa League – ha scosso gli animi degli uomini di Rodgers, decisi ora a invertire la tendenza per rimanere agganciati alla Champions. A far ben sperare le Foxes ci pensa un dato: in questa stagione nessuna squadra ha vinto più partite di Premier League in trasferta del Leicester (9V 3P 1S).

Sheffield United – Aston Villa

Dopo 26 giornate lo Sheffield United ha già perso 10 partite di campionato in casa. Nella sua storia solo nella stagione 2010/2011 ha fatto peggio, raccogliendo 11 sconfitte complessive. Se la Championship sembra ormai una formalità, le statistiche provano a sorridere alle Blades: contro l’Aston Villa hanno vinto gli ultimi due incontri di campionato giocati a Bramall Lane.

Dopo l’1-0 dello scorso settembre, l’Aston Villa cercherà di assicurarsi il primo double in campionato (vittoria sia all’andata che al ritorno) contro lo Sheffield Utd dalla stagione 1993/1994. Se non dovesse subire gol, la squadra di Dean Smith raccoglierebbe il nono clean sheet stagionale in trasferta come non è ancora mai capitato all’Aston Villa nella massima serie.

Crystal Palace – Manchester United

In caso di tre punti, si tratterebbe dalla prima volta nella storia in cui il Crystal Palace riesce a vincere sia andata che ritorno contro il Manchester United. Riflettori, com’è naturale, sull’ex di questo match Wilfried Zaha: l’ivoriano può diventare il primo ex giocatore a segnare in casa e in trasferta contro i Red Devils in una singola stagione di massima divisione.

Dopo lo 0-0 a Stamford Bridge il Manchester United ha allungato a 7 la striscia di imbattibilità a Londra (4V, 3P – la più lunga dal 2013) e con il Palace a Selhurst Park punta all’ottava gara consecutiva senza sconfitte per mantenere la scia del Man City e non perdere punti in ottica Champions. I Red Devils hanno vinto 9 degli ultimi 11 turni infrasettimanali di Premier League.

Fulham – Tottenham Hotspur

Momento indubbiamente positivo per il Fulham, che nonostante tutto, però, fatica a lasciarsi alle spalle la zona retrocessione. I Cottagers hanno subìto appena un gol nelle ultime cinque partite di Premier League, mantenendo la porta inviolata nelle due giocate in casa. Il Fulham ha vinto solo uno degli ultimi 14 derby di Premier League con il Tottenham (3P 10S).

L’IX schierato da Mourinho contro il Burnley sembra aver contribuito al convincente 4-0 con cui gli Spurs hanno passeggiato sui Clarets. Basterà? Intanto qualche dato positivo c’è: Mou non ha mai perso 4 partite di campionato consecutive in trasferta nel corso della sua carriera e Kane ha segnato in tutte e quattro le partite giocate contro il Fulham, andando a segno complessivamente 6 volte.

West Bromwich Albion – Everton

Il West Bromwich è senza vittoria da ormai 13 turni infrasettimanali: l’ultima risale al 3-1 con cui ha battuto lo Swansea nel dicembre 2016. Dopo il sorprendente 1-0 contro il Brighton – che sembra aver riacceso una flebile speranza in casa Baggies – il West Brom proverà a mantenere la porta inviolata per la terza gara consecutiva come non succede da settembre 2015.

Momento ottimo per l’Everton, ora a -2 dal quarto posto e con una partita in meno. La squadra di Ancelotti non è riuscita a segnare solo in una delle 12 partite giocate in trasferta in questa stagione, come nessun’altra squadra finora. Calvert-Lewin ha bisogno giusto di un gol lontano da Goodison Park per eguagliare il record di Lukaku con l’Everton (9, in una sola stagione di Premier).

Liverpool – Chelsea

Il Liverpool potrebbe diventare solo la seconda squadra nella storia della Premier League a vincere 5 partite consecutive contro il Chelsea, dopo le 7 del Blackburn Rovers tra febbraio 1993 e maggio 1996. Riflettori puntati su Sadio Mané, che ha segnato sette gol in 16 presenze contro il Chelsea in tutte le competizioni; di più ne ha fatti solo contro Crystal Palace (10) e Aston Villa (8).

Con una vittoria, Tuchel sarebbe il terzo allenatore del Chelsea a iniziare la sua avventura sulla panchina dei Blues con 10 partite da imbattuto in tutte le competizioni, dopo Mourinho e Scolari. La “controparte” di Mané è Olivier Giroud, in gol sette volte in Premier League contro il Liverpool; ha segnato di più contro un singolo avversario solo contro Aston Villa (9) e Newcastle (9).

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Premier League.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse