La Serie A 2020-2021 non è ancora iniziata, ma le squadre si stanno già battagliando fuori dal campo, a suon di colpi durante il calciomercato. La realtà dei fatti, però, è che le ultime settimane sono state segnate da innumerevoli voci riguardo a potenziali cambi di panchina nei diversi top team. A partite da Antonio Conte, il quale - dopo un piccolo-grande sfogo durante il finale di stagione - ha deciso di rimanere alla corte di Suning. Stefano Pioli, invece, è stato confermato dopo 6 mesi (immeritatamente) sulla graticola con l’ombra di Rangnick. Maurizio Sarri, infine, ha salutato suo malgrado i bianconeri, i quali hanno compiuto una mossa che ha spiazzato anche i più esperti appassionati di scommesse calcio*: via un allenatore esperto per portare in prima squadra, immediatamente, Andrea Pirlo. Uno che coi piedi ha certamente saputo ammaliare milioni di tifosi in tutto il mondo, ma non ha alcuna esperienza su una panchina.

Eppure, questa, sembra essere la nuova ‘tendenza’ del calcio moderno: giocatori di livello che, una volta diventati allenatori, riescono subito a conquistare un posto alla guida di un grande club. Dalla Premier League, con Lampard e Solskjær su tutti, fino alla nostra Serie A. Con una certezza: la scuola Milan sembra aver sfornato una generazione importante di allenatori. Da Nesta ad Inzaghi, da Sheva a Gattuso. Fino ad arrivare ad Andrea Pirlo.

Cosa aspettarci da loro? Noi de L’Insider non potevamo esimerci dall’affrontare questo argomento e, quindi, ne abbiamo parlato con Ariedo Braida, il quale ci ha rivelato i suoi pensieri e le sue convinzioni.

Tra i temi trattati con l’ex direttore generale del Milan ed ex dirigente del Barcellona, abbiamo parlato della permanenza di Messi in blaugrana, della querelle tra Conte e l’Inter, dell’arrivo di Tonali al Milan e, per ultimo, del grado di rischio della Juventus nell’affidare la panchina ad una vecchia conoscenza dello stesso Braida.

In attesa della ripartenza ufficiale del campionato tricolore, non vi resta far altro che godervi la nostra intervista ad Ariedo che trovate qui in alto!

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse