Il 2022 riparte con una nuova emozionante giornata di Serie A che promette subito spettacolo! I pronostici Serie A attendono i nuovi verdetti dal campo di gioco e noi de L'Insider non vogliamo farci trovare impreparati; ecco il calendario e alcune curiosità legate alle scommesse Serie A* della prossima giornata!

Lazio-Atalanta e Milan-Juventus sono i due appuntamenti da non perdere di una giornata di campionato in realtà ricca di spunti e di sfide avvincenti: l’Inter in casa con il Venezia dovrà vincere a tutti i costi per provare ad allungare in classifica, consapevole che i due scontri diretti alle sue spalle toglieranno in qualche modo punti alle dirette concorrenti. Il Napoli invece è impegnato nel derby campano contro la Salernitana - senza storia sulla carta e in cui non è concesso sbagliare. Di seguito il calendario e alcune curiosità della 23^ giornata di campionato.

Hellas Verona-Bologna - venerdì 21 gennaio, ore 20.45

Dopo aver vinto le prime cinque partite interne consecutive sotto la guida di Igor Tudor, l'Hellas Verona non ha ottenuto nemmeno un successo nelle quattro più recenti. Il Bologna ha perso cinque delle ultime sei gare in A, dopo che aveva vinto quattro delle precedenti cinque - nel periodo, dal 4 dicembre in avanti, nessuno ha perso più degli emiliani e solo il Genoa ha guadagnato meno punti (due). I padroni di casa hanno tre giocatori che hanno già raggiunto quota sette gol (Simeone, Caprari e Barak): in una singola stagione nel massimo campionato non ne ha mai avuti di più.

Genoa-Udinese - sabato 22 gennaio, ore 15.00

Il Genoa ha subito 45 gol finora in campionato: tra le squadre non neopromosse, nell’era dei tre punti a vittoria, solo il Bari 1995-96, il Napoli 1997-98 e il Parma 2014-15 avevano incassato così tante reti a questo punto della stagione; tutte sono retrocesse a fine anno. Il Genoa non vince da 12 partite casalinghe: è la peggior striscia di sempre per i rossoblù che in precedenza, nel 1990 e nel 2017 si erano fermati a quota nove. L'Udinese ha perso tre delle ultime sei partite di campionato - incluso il 3-0 a tavolino di Udinese-Salernitana - tante sconfitte quante nelle precedenti dieci. Inoltre ha subito otto gol nelle ultime due, tante reti quante nelle precedenti sei.

Inter-Venezia - sabato 22 gennaio, ore 18.00

L’ultima sconfitta casalinga dell’Inter in campionato è stata contro il Milan nell’ottobre 2020 (1-2 con gol di Lukaku e doppietta di Ibrahimovic): da allora per i nerazzurri 24 successi interni e tre pareggi, miglior striscia dalle 46 gare senza sconfitte collezionate tra il 2008 e il 2010. Il Venezia non ha ottenuto alcun successo nelle ultime otto gare di campionato, conquistando solo tre punti in queste sfide, nessuna squadra ne ha raccolti meno dal weekend del 27-28 novembre – in più, nessuna formazione ha subito almeno tre gol più volte dei veneti nel periodo (quattro). Il Venezia ha vinto due volte in trasferta, contro Bologna ed Empoli: con un successo gli arancioneroverdi eguaglierebbero il numero di successi esterni totali ottenuti nell’era dei tre punti a vittoria prima di questa stagione.

Lazio-Atalanta - sabato 22 gennaio, ore 20.45

La Lazio ha segnato dieci gol nelle ultime tre partite casalinghe di campionato (quattro contro l’Udinese, tre contro il Genoa e tre contro l’Empoli): l’ultima volta in cui i biancocelesti hanno avuto una striscia più lunga con più di due reti è stata nel 2019 (sei in quel caso, tra cui una partita contro l’Udinese, una contro il Genoa e una contro i bergamaschi). L'Atalanta non ha segnato in due delle ultime tre partite di campionato, inclusa la più recente contro l'Inter: ha mancato l'appuntamento con il gol altrettante volte nelle precedenti 30 gare e non rimane a digiuno per due incontri di fila nella competizione da novembre 2020.

Cagliari-Fiorentina - domenica 23 gennaio, ore 12.30

Il Cagliari ha vinto due delle ultime tre partite, tanti successi quanti quelli ottenuti nelle precedenti 24 partite in A - inoltre la squadra sarda ha subito esattamente un gol in ognuna delle ultime tre gare, dopo che nelle precedenti tre aveva incassato un totale di 10 reti (mai meno di due a partita). Il Cagliari ha subito gol in tutte le ultime 12 partite casalinghe di campionato: ha fatto peggio solo nel 2015, quando arrivò a quota 17. La Fiorentina ha realizzato 40 reti dopo 21 partite stagionali per la prima volta dal 2013-14: in tutte le otto occasioni in cui ha segnato così tanti gol a questo punto della stagione si è classificata nelle prime cinque posizioni.

Napoli-Salernitana - domenica 23 gennaio, ore 15.00

Dopo la sconfitta per 0-1 contro l'Empoli a dicembre, il Napoli potrebbe perdere due partite consecutive contro squadre neopromosse per la prima volta dal 2015 (sotto la gestione di Rafael Benítez) e restare a secco di gol in due sfide contro formazioni provenienti dalla cadetteria per la prima volta dal 2008 (con Edoardo Reja in panchina). Incluso il 3-0 a tavolino di Udinese-Salernitana, tutte le precedenti sette squadre con dieci o meno punti dopo 21 partite stagionali nell'era dei tre punti a vittoria hanno trovato la retrocessione a fine campionato (la più recente il Benevento nel 2017/18).

Spezia-Sampdoria - domenica 23 gennaio, ore 15.00

Dopo i successi contro Genoa e Milan, lo Spezia potrebbe vincere tre partite consecutive per la prima volta nel massimo campionato italiano. Lo Spezia è la squadra che ha subito il maggior numero di gol nei maggiori cinque campionati europei a partire dalla scorsa stagione: 114 in 60 match. La Sampdoria ha perso tutte le sue prime tre partite in un anno solare per la prima volta in Serie A TIM; più in generale l’ultima volta che ha registrato più sconfitte di fila nella competizione risale all’agosto 2018 (quattro con Marco Giampaolo alla guida).

Torino-Sassuolo - domenica 23 gennaio, ore 15.00

Il Sassuolo ha segnato in tutte le ultime 16 trasferte, è la seconda striscia aperta più lunga di gare consecutive in gol fuori casa dei maggiori cinque campionati europei, dopo il Bayern Monaco (43). Per la prima volta in A il Sassuolo ha segnato 38 gol dopo 22 gare stagionali, tuttavia i neroverdi hanno subito 37 reti - solo nel loro primo campionato avevano incassato più gol dopo altrettante partite (48 nel 2013-14). Sia Torino che Sassuolo hanno realizzato ben cinque gol dopo un recupero offensivo del pallone: solo la Lazio (nove) ha fatto meglio finora.

Empoli-Roma - domenica 23 gennaio, ore 18.00

L’Empoli ha alternato un pareggio ad una sconfitta nelle ultime cinque partite di campionato - 1-1 nella gara più recente contro il Venezia; l’ultima volta che ha infilato una striscia più lunga di match senza vittoria in A risale al febbraio 2019 (otto in quel caso). A partire dalla scorsa stagione, solo lo Spezia (17) ha perso più partite fuori casa della Roma: 16 sconfitte in 29 match; i giallorossi sono anche l’unica formazione a non aver ancora pareggiato in trasferta in questo campionato. Le prime 15 gare di Aurelio Andreazzoli da allenatore in A sono arrivate alla guida della Roma tra febbraio e maggio 2013, registrando in media 1.9 punti a partita.

Milan-Juventus - domenica 23 gennaio, ore 20.45

Nessun pareggio nelle ultime nove sfide a San Siro tra Milan e Juventus in A: sei successi bianconeri contro i tre rossoneri – l’ultimo match in cui si sono divise la posta in palio risale al febbraio 2012 (la famosa sfida con del gol annullato a Muntari); Allegri allenava il Milan e Conte la Juventus. Dopo la sconfitta per 1-2 contro lo Spezia, il Milan potrebbe perdere due partite interne di campionato di fila per la prima volta dal settembre 2019, in quelle che furono le ultime due panchine con i rossoneri di Marco Giampaolo. La Juventus è imbattuta da otto partite di campionato grazie a sei successi e due pareggi, la miglior striscia per i bianconeri nella competizione dal dicembre 2020 (12).

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Serie A.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse