C’è affollamento per la Champions e questa potrebbe essere la prima di una serie di giornate decisive, a maggior ragione se Atalanta e Juve si sfidano tra loro e il Napoli affronta l’Inter. Può approfittarne dunque il Milan per staccarsi almeno momentaneamente di qualche punto. Lazio e Roma contro Benevento e Torino hanno partite che possono ingolosire con l’Europa League sullo sfondo, mentre il risultato di Cagliari-Parma potrebbe suonare come una “sentenza di Serie B” che si rivelerebbe in ogni caso sorprendente sia se rivolta verso l’una sia se verso l’altra squadra.

Vediamo ora il programma completo, con tutti i pronostici legati alle scommesse Serie A*!

Pronostici Serie A: Crotone – Udinese

Il Crotone si è fatto nuovamente sorprendere nel finale anche nella partita di sabato scorso contro lo Spezia. All’89esimo sembravano ormai essere conquistati 3 punti che avrebbero dato un senso al finale di stagione dei calabresi, aprendo uno spiraglio di speranza di salvezza. In 2 minuti, però, si è ribaltato tutto e i 3 punti sono svaniti nel nulla. E l’impressione è che la stessa fine l’abbiano fatta anche le speranze di Cosmi di salvare la sua squadra.

I friulani sembrano avere sotto controllo la propria stagione e ben chiari i propri obiettivi, che in questo momento di campionato paiono ormai essere quasi definitivamente raggiunti. La “quota 40 punti”, quella teorica della salvezza, è 7 lunghezze più in alto, e l’impressione è che di questo passo l’Udinese riuscirà a raggiungerla abbastanza agevolmente. In quest'ottica, i 3 punti col Crotone sono assolutamente a portata di mano.

Pronostici Serie A: Sampdoria – Verona

Chi l’avrebbe detto che a 8 giornate dalla fine, Sampdoria e Verona si sarebbero trovate a questa altezza in classifica? La stessa recita “Sampdoria 10a e Verona 8a” e, anche se obiettivi più prestigiosi sono ormai e come prevedibile irraggiungibili, la stagione per entrambe le squadre è da incorniciare.

La Samp arriva da 1 punto conquistato tra Milan e Napoli, che non ha influenzato la classifica ma che ha arricchito maggiormente la qualità del proprio calendario stagionale.

Leggermente diversa è la situazione del Verona che in questo girone di ritorno, contro le big non ha fatto tanto bene come nel girone d’andata, quando le sfide contro Roma, Juve, Milan, Atalanta, Lazio, Inter e Napoli avevano regalato alla squadra di Juric ben 14 punti! Al giro di boa, al contrario, dalla 20a sono arrivate 4 sconfitte e 1 pareggio contro Roma, Juve, Milan, Atalanta e Lazio, e nelle ultime 5 di campionato è arrivata 1 sola vittoria. È il momento di cambiare marcia per i veneti se vogliono chiudere il campionato all’altezza di come era stato iniziato nella prima parte di stagione.

Le quote delle due squadre sono molto simili, il che presuppone una partita alla pari, con i blucerchiati sensibilmente favoriti.

Pronostici Serie A: Sassuolo – Fiorentina

Il Sassuolo, reduce dal posticipo di lunedì contro il Benevento, grazie al graduale recupero di tutti i giocatori - compresi i nazionali precauzionalmente lasciati a casa -, si prepara ad affrontare da favorita la Fiorentina di Iachini. Con la rosa al completo i ragazzi di De Zerbi hanno regalato momenti di ottimo calcio, specialmente a inizio stagione, e in questo fine campionato rischiano di essere una vera e propria mina vagante in grado di “fare scherzi” anche alle big.

La Fiorentina sembra sorreggersi quasi esclusivamente sulle prestazioni e sulle spalle del suo giocatore più giovane, Dusan Vlahovic. Con un’altra doppietta messa a segno, stavolta, contro l’Atalanta è stato in grado di spaventare anche i bergamaschi mettendo in discussione il risultato finale che sembrava, invece, essere stato messo in cassaforte dalla doppietta di Zapata. Ma la Viola non può basare le proprie prestazioni solamente sul rendimento di un giocatore, per quanto talentuoso e decisivo: per scongiurare ogni pericolo, la sensazione è che Iachini debba riuscire a far girare il motore della squadra molto più velocemente.

Pronostici Serie A: Cagliari – Parma

A inizio stagione pensare che a fine campionato questa potesse essere una sfida decisiva per la salvezza dell’una o dell’altra squadra, era quasi un’utopia.

Il Cagliari con la sua rosa sulla carta piena di qualità, ha perso 18 partite in campionato, e ne ha vinte solamente 5. L’inversione di rotta non è arrivata né con l’arrivo di Nainggolan dal mercato di gennaio né con il cambio di allenatore. I minuti finali dell’ultima sfida con l’Inter hanno dimostrato che, con l’atteggiamento giusto, i sardi sono però in grado di far vedere cose ben migliori rispetto a quelle messe in mostra finora: di certo la salvezza non può non passare da una svolta in questo senso delle prestazioni dei rossoblù, e non può non passare anche da un risultato positivo, possibilmente una vittoria, contro il Parma diretto rivale.

La squadra di D'Aversa dal canto suo è più o meno nella stessa situazione degli avversari: l’ottima stagione scorsa aveva acceso delle aspettative nei confronti della successiva, ma l’addio di D’Aversa, di Kulusevski e alcune vicende poco gradevoli come quella riguardante Gervinho, hanno messo il bastone tra le ruote ai ducali, inceppando il meccanismo che si era venuto a creare. Anche con il ritorno dello stesso D’Aversa sulla panchina la storia non è cambiata, e le speranze piano piano vanno scemando. Vincere è l’unica cosa che conta adesso, contro il Cagliari e, probabilmente, fino alla fine della stagione.

Pronostici Serie A: Milan – Genoa

Milan in graduale ripresa dopo qualche settimana poco brillante che ha fatto qualche vittima, tra queste il primo posto e il cammino in Europa League. La vittoria sofferta contro il Parma è un buon segnale che dimostra che la squadra non ha disimparato a soffrire, e non è un dettaglio di poco conto dal momento che, almeno nella partita contro il Genoa, mancherà per squalifica Ibrahimovic. Quella contro il Grifone sarà una fra le partite sulla carta meno impervie, e perdere punti-Champions domenica renderebbe la strada per la Champions molto più ripida.

La spinta motivazionale verso il raggiungimento dell’obiettivo stagionale per il Genoa appare, adesso, meno potente rispetto a quella degli avversari di giornata, e il merito è tutto della squadra di Ballardini che si è portata, con le proprie mani, a 32 punti, dopo periodi passati a scalciare per allontanarsi dalle sabbie mobili degli ultimi posti. La sconfitta arrivata per mano della Juve nasconde l’entità della prestazione messa in campo contro i bianconeri, che è stata di qualità e che ha permesso al Genoa di stare sopra ai bianconeri, a livello di gioco, per buona parte del secondo tempo.

Il risultato non è affatto scontato in questa partita, nonostante le quote strizzino l’occhio alla squadra di Pioli; l’assenza di Ibrahimovic inoltre potrebbe pesare notevolmente nell’economia del match.

Pronostici Serie A: Lazio – Benevento

Lazio con l’umore alto grazie a un’altra vittoria ottenuta negli ultimi minuti, anche contro il Verona. Uno dei tre slot per l’Europa League sembra essere sempre di più destinato alla squadra di Inzaghi, ma non c’è da abbassare la guardia perché l’inseguitrice verosimilmente sarà una sola, la Roma. Sarebbe dunque una doppia beffa per i biancocelesti che contro il Benevento possono godere di tutti i favori del pronostico. Spesso però è in queste partite che la squadra di Simone Inzaghi balla di più, nonostante il trend nelle ultime sia, al contrario, molto positivo.

L’altro Inzaghi, Pippo, ha obiettivi, concepibilmente, diversi. A metà campionato sembrava poter essere una delle sorprese positive di questa Serie A, ma lentamente ha cominciato un inaspettato graduale declino che ha spostato verso il basso sia la classifica che le aspettative dei campani. La squadra di Pippo Inzaghi non è in una situazione tale da essere costretta a portare a casa punti contro tutti gli avversari, ma se la discesa dovesse proseguire, la situazione si farebbe più allarmante del previsto.

Pronostici Serie A: Atalanta – Juventus

Dalle 15 partono i big match, quelli che sanno di Champions.

Atalanta carica a mille e con uno Zapata finalmente ritrovato. La doppietta arrivata contro la Fiorentina era quello che serviva al gigante colombiano per ritrovare fiducia e semplificare ancor di più le operazioni realizzative della Dea, materia in cui la squadra di Gasperini non sembrava comunque affatto in crisi. Un risultato diverso dalla vittoria sembra non essere più concepibile per la squadra bergamasca in campionato, dopo un avvio stagionale così così.

Vedere la Juventus scalciare per andare a conquistarsi un posto in Champions League pare strano dopo gli ultimi 10 anni di dominio, ma la situazione oggi è questa e un posto nell’Europa che conta quest’anno passa anche e soprattutto da partite come quella contro l’Atalanta, che è a tutti gli effetti un vero e proprio scontro diretto. Brutta la sconfitta contro il Benevento, poco convincente il pareggio contro il Torino, la vittoria col Genoa, invece, infonde speranza. Di sicuro servirà la miglior Juve per battere l’Atalanta in una delle partite, a scudetto ormai sfumato, più decisive della stagione.

Lo stato di forma dell’Atalanta è sicuramente migliore di quello della Juve, ma nei big match entrambe le squadre fanno le big, e ogni pronostico è ribaltabile.

Pronostici Serie A: Bologna – Spezia

Sconfitta di misura all’ultima per il Bologna contro la Roma, che ha lasciato un po’ di amaro in bocca ai ragazzi di Mihajlovic, ma anche l’ennesima conferma di essere una squadra che, se in giornata, è in grado di giocarsela a viso aperto con tutti. La classifica è tranquilla, e l’avversario, sulla carta, molto inferiore, ma anche più motivato.

Lo Spezia sta prendendo sul serio il discorso salvezza dopo momenti passati in zone di classifica ben più alte, ma anche più basse e pericolose. La partita ribaltata contro il Crotone grazie ai gol nel finale di Maggiore ed Erlic sembra essere stata frutto di una scossa emotiva arrivata nel momento più complicato del match, e per questo motivo, per giocare alla pari con il Bologna, servirà una prestazione positiva dalla durata ben più lunga rispetto a pochi minuti finali.

Pronostici Serie A: Torino – Roma

4 punti conquistati tra Juventus e Udinese denotano una ripresa netta per il Torino cominciata già da qualche mese, ma interrotta per qualche giornata tra la 26a e la 28a. Per questo sarà una partita aperta contro la Roma anche se la squadra di Nicola parte sulla carta nettamente sfavorita. La motivazione principale per i granata è la salvezza, ma occhio perché anche la Roma non può permettersi di perdere punti in questa parte di stagione…

I giallorossi, infatti, si giocano un posto nelle prossime coppe europee e il raggiungimento di questo obiettivo non può non passare da una vittoria, teoricamente agevole, contro il Torino, nonostante non sia affatto uno scontro diretto. Qualche defezione e gli impegni in Europa League hanno complicato qualche partita di troppo ai giallorossi che adesso in classifica si trovano sotto la Lazio, e il posto occupato adesso offrirebbe solo la possibilità di giocare i preliminari di Europa League. Fonseca vuole migliorare la situazione della sua squadra in campionato, anche se, dopo l'approdo alle semifinali di Europa League, non è da escludere che adesso il grande obiettivo sia arrivare in fondo in coppa.

Pronostici Serie A: Napoli  Inter

Ed eccoci all’altro big match di giornata che sarà probabilmente più decisivo per il Napoli in ottica Europa che non per l’Inter in ottica scudetto.

Il Napoli se vuole ambire alla Champions deve in tutti i modi provare a vincere già domenica contro la capolista, nonostante, come anche la classifica ribadisce, la partita sia complicata. La vittoria sulla Sampdoria può solo aver fatto bene alla squadra di Gattuso perché ha dato ulteriore continuità di risultati ad una squadra che sembrava saper vivere solo di altissimi e bassissimi. E questo, al di là delle prestazioni messe in campo, è ciò che in questo momento interessava a Gattuso e ai suoi giocatori. La sconfitta, ad eccezione del turno di recupero con la Juventus, non arriva da quasi due mesi e forse questo è il momento perfetto per affrontare la squadra più forte del campionato e tentare di impensierirla, perché da adesso ogni partita è come una finale.

Anche lo stato di forma dell’Inter non scherza, ma ormai non fa più notizia. Non a caso il primo posto è ormai praticamente consolidato e niente e nessuno sembrano in grado di spodestare i nerazzurri. 14 risultati utili consecutivi fra i quali ben 12 vittorie, un Lukaku sempre più capocannoniere della squadra e che, peraltro, all’ultima col Cagliari non ha segnato. Big Rom vorrà quindi tornare a colpire, e probabilmente vorrà farlo in grande stile contro una big, perché finora ci ha dimostrato che quando arrivano i match importanti lui non si tira indietro. Anzi, è sempre in prima fila.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Serie A.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse