È possibile vincere le scommesse calciomatematicamente? Nel caso delle cosiddette sure bet sì, visto che si tratta di sfruttare quote significativamente differenti fra diversi bookmaker: si tratta però di casi rarissimi, sfruttabili a proprio vantaggio soltanto avendo molti conti scommessa e puntando somme notevoli.

La domanda che di solito si fa sul vincere alle scommesse matematicamente riguarda di solito, però, le quote all’interno dell’offerta dello stesso bookmaker. E anche in questo caso la risposta è netta: sicuramente no, a meno che il bookmaker non abbia sbagliato le quote, e nel caso le abbia sbagliate per un errore umano involontario (quindi non per un errore di valutazione, ma perché ad esempio sono stati per sbaglio invertite squadra in casa e squadra in trasferta) ci sono clausole che permettono al banco di tutelarsi ed in sostanza di non pagare mai.

Nel 99,99% dei casi non si può quindi vincere matematicamente alle scommesse, per la semplice ragione che l’aggio (o margine percentuale) del banco fa sì che il banco vinca con qualsiasi esito, nel caso il gioco sia distribuito nella maniera auspicata (e quasi sempre lo è, visto che le quote hanno proprio lo scopo di favorire questa distribuzione).

Vincere matematicamente alle scommesse calcio: facciamo un esempio

Esempio concreto, un Fiorentina-Lecce con la Fiorentina data a 1,85, il pareggio a 3,50 e il Lecce a 3,25. Significa che la probabilità di vittoria data alla Fiorentina è di circa il 54% (100 diviso 1,85), quella del pari il 28,5 e quella del Lecce 30,7. Sommate, le tre probabilità danno 113,2, quindi un margine del banco del 13%. Soltanto se la somma fosse sotto il 100 sarebbe possibile vincere matematicamente. Ma all’interno della stessa piattaforma non capita davvero mai.

Per maggiori informazioni, consigli e pronostici consulta la nostra sezione sulle scommesse calcio.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse