Roma: l’attesa è finita!

Per il terzo, e ultimo, Master 1000 sulla terra battuta il circuito si sposta a Roma dove, dopo 3 anni di assenza, torna anche Roger Federer.

Già nella giornata di ieri sono iniziati i primi turni del tabellone maschile dove spiccano le vittorie di Berrettini (2-0 contro Pouille) e Sinner. Il giovanissimo azzurro, 17 anni, ha centrato la prima vittoria a livello di Master 1000 sconfiggendo Johnson al termine di un match combattuto terminato con il punteggio di 1/6-6/1-7/5, tra le lascime di gioia e gli applausi scroscianti del centrale di Roma.

Rimando in tema di italiani oggi sarà il turno di Fognini, Sonego e Cecchinato.

Il primo, nuovo n.11 delle classifiche mondiali, affronterà Tsonga in un match dove parte assolutamente favorito. Fognini non dovrà però sottovalutare l’impegno perchè il francese, seppur lontano dalla forma fisica migliore, è sempre in grado di creare problemi a tutti.

Sonego, invece, affronterà Khachanov in una rivincita del match andato in scena qualche settimana fa a Montecarlo. Allora vinse l’azzurro ma oggi la sfida sarà molto combattuta. Khachanov, mai a suo agio sulla terra battuta, è pur sempre il n.13 del mondo e vuole assolutamente invertire il trend delle ultime settimane.

Da ultimo toccherà a Cecchinato che, proprio a Roma nel 2018, iniziò a far vedere cose davvero interessanti. Il primo turno contro De Minaur vede partire assolutamente favorito il tennista palermitano visto che il giovane australiano ha da sempre mostrato di aver gravi difficoltà a giocare sulla terra battuta.

Passando ad un’analisi del tabellone, come detto in precedenza, ci sarà finalmente il ritorno di Roger Federer. Lo svizzero esordirà al secondo turno contro il vincitore della sfida tra Tiafoe e Sousa. A livello di quarti di finale il campione svizzero potrebbe affrontare uno tra Tsitsipas, fresco finalista di Madrid, e il nostro portacolori Fognini in una sfida che, potenzialmente, potrebbe infiammare il centrale del Foro Italico.

Sempre nella parte bassa del tabellone ci sono Nadal, pronto ad affrontare il vincitore del derby francese Gasquet e Chardy, e Thiem. I due potrebbero sfidarsi a livello di quarti di finale in una potenziale rivincita della semifinale di Barcellona dove l’austriaco demolì letteralmente il rivale.

La parte alta del tabellone, invece, è presidiata da Djokovic che potrebbe affrontare subito Shapovalov in una sfida molto interessante. Ai quarti di finale, il fresco vincitore di Madrid, potrebbe affrontare Del Porto anche se l’argentino non è assolutamente nel miglior periodo di forma e potrebbe subire un’eliminazione già nei primi turni.

Sempre in questo lato di tabellone ci sarà Zverev, finalista nelle ultime due edizioni, che però sta attraversando parecchi problemi, soprattutto extra campo, e già al secondo turno affronterà Berrettini in un match molto più equilibrato di quanto si possa pensare. Allo stesso modo, però, la sfida potrebbe, in caso di vittoria di Zverev potrebbe caricare il tedesco e permettergli di ritrovare il suo miglior tennis. 

A Roma è già tutto pronto, sta per iniziare un’edizione che si preannuncia, almeno potenzialmente, tra le più esaltanti per i colori azzurri e che, soprattutto, viene impreziosita dal ritorno, in grande stile, di Roger Federer.

Non ci resta che attendere!

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse tennis.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse