Queen's: presentazione generale!

Nella seconda settimana di avvicinamento a Wimbledon il circuito maschile si sposta, contemporaneamente, ad Halle e a Londra, più precisamente al “Queens”.

Quanto al secondo evento, sarà la 117esima edizione di questo torneo che si gioca in quel di Londra e quest’anno vedrà l’emozionante ritorno di Andy Murray, purtroppo solo nel torneo di doppio.

Il campione britannico aveva spiazzato tutti a gennaio quando, all’inizio dell’Australian Open, spiegò di essere prossimo al ritiro a causa di un dolore all’anca che non accennava ad andarsene. Il desiderio di Murray è quello di chiudere la sua carriera davanti al pubblico di casa nella cornice di Wimbledon dove ha vinto in due occasioni. Per farlo, però, il britannico si è allenato duramente ma nonostante tutto non è ancora pronto per iscriversi al singolare del “Queens” e quindi parteciperà in doppio con Feliciano Lopez.

Proprio lo spagnolo, grazie al suo tennis molto adatto all’erba, sarà un’autentica mina vagante del torneo, avendo dimostrato di trovarsi perfettamente a suo agio al “Queens” dove vanta addirittura un titolo.

Sarà presente anche Marin Cilic, campione in carica, che proverà a difendere il titolo e a rilanciarsi dopo una stagione molto deludente sulla terra battuta. Il croato ha sempre fatto bene tra “Queens” e Wimbledon e non vede l’ora di poter tornare a giocare su una superficie che lo ha sempre aiutato.

A completare il quadro dei favoriti ci saranno Anderson, molto abile sull’erba, che rientra dopo un’operazione al gomito, Del Potro e Tsitsipas. Il gigante argentino è in un buon periodo di forma e ha tutte le carte in regola per arrivare alla vittoria finale del torneo apparendo, probabilmente, come il favorito. Tsitsipas, invece, nonostante un gioco ricco di discese a rete ha faticato a s’Hertogenbosch dove è stato eliminato molto presto da Jarry. Per il giovanissimo greco sarà quindi un’occasione per dimenticare la battuta d’arresto e prepararsi ad un Wimbledon che potrebbe vederlo tra i protagonisti.

Appena fuori dalla lista dei favoriti ci sono una serie di possibili sorprese che potrebbero essere le vere e proprie mine vaganti del torneo. Si parte con il trio di canadesi capitanato da Raonic. Insieme al gigante canadese ci saranno, infatti anche Shapovalov e Auger Aliassime, tutti molto adatti al gioco veloce dell’erba.

Ancora tra i possibili outsider non si possono non citare Kyrgios, Wawrinka e Dimitrov. Il primo ha il tennis per battere chiunque, specialmente su questa superficie, ma sta attraversando un periodo ricco di sconfitte dove appare quasi svogliato.

Quanto ai due rovesci ad una mano, entrambi possono ampiamente dire la loro con una differenza: se Wawrinka sta ritrovando il suo tennis migliore, così non si può dire di Dimitrov che spera di potersi ritrovare su una superficie a lui congeniale.

Tutto è pronto per una settimana di grande tennis, l’ultima prima di Wimbledon

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse tennis.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse