Dal 20 al 22 settembre prenderà il via la terza edizione della Laver Cup dove a sfidarsi saranno nuovamente la squadra europea e la squadra rappresentata dai giocatori provenienti dal resto del mondo. Dopo due edizioni (una a Praga e una a Chicago) la Laver cup torna nel vecchio continente e si disputerà a casa di Federer, in quel di Basilea.

Regolamento:

La Laver Cup, essendo un torneo totalmente distaccato da quelli dell’Atp, prevede una composizione al quanto particolare. I due team, infatti, saranno formati da 6 giocatori per parte. A rappresentare l’Europa ci saranno i big Federer, Nadal accompagnati da Thiem, Zverev e l’orgoglio italiano Fognini, mentre il senso giocatore deve ancora essere scelto dall’allenatore, Bjorn Borg. Per il resto del mondo, invece, scenderanno in campo Anderson, Isner e i due canadesi Shapovalov e Raonic. Anche qui McEnroe deve ancora sciogliere le riserve circa gli ultimi due convocati.

Quanto alla formula: la competizione si svolgerà durante l’arco temporale di tre giorni con tre singolari e un doppio al giorno, per un totale di 12 incontri. In caso di parità al termine della terza giornata vi sarà un doppio decisivo. Ogni giocatore, inoltre, disputerà minimo un singolare nella tre giorni del torneo e non più di due. Ogni incontro vinto darà alla squadra di appartenenza 1 punto il venerdì, 2 il sabato e, infine, 3 la domenica, rimanendo così aperta sino alla fine l’assegnazione del trofeo. Vincerà la prima squadra capace di arrivare a quota 13 punti su un totale di 24, con il doppio decisivo di cui sopra da giocarsi in caso di arrivo entrambe le squadre a quota 12. A rendere ancora più avvincente la competizione vi è il fatto che la formazione viene scelta dai due capitani (Borg e McEnroe) solo il giorno prima dell’inizio della competizione, con gli avversari che non potranno mettersi a specchio, così da creare un vero e proprio effetto a sorpresa.

Quanto all’aspetto tecnico la Laver Cup si giocherà Indoor, quindi su una superficie molto veloce che potrebbe favorire i giganti del team “Resto del Mondo” con Anderson, Isner e Raonic che sono pronti a dare battaglia a suon di ace. Team Europa, dal canto suo, oltre a Federer padrone di casa si presenta con giocatori più forti ma meno adatti alla superficie e questo potrebbe creare un problema non da poco ai padroni di casa.

Mancano dunque cinquanta giorni mal contati all’inizio di una competizione che, nonostante non assegni punti per la classifica Atp, riscuote sempre un grandissimo successo tra i giocatori, si sono viste infatti esultanze degne della vittoria di un Grande Slam, e tra il pubblico.

Vuoi per l’onore di essere convocato da leggende del tennis come Borg e McEnroe, vuoi per la possibilità di vedere un doppio con Federer e Nadal compagni di squadra, ma - in ogni caso - la Laver Cup è un appuntamento molto seguito e molto amato da tutti. Dopo due vittorie, in altrettante edizioni, del Team Europa il Team Mondo vuole evitare il 3-0 e portarsi a casa la prima vittoria. Non sarà facile battere due mostri sacri come Nadal e Federer ma nella magia della Laver Cup tutto è possibile. McEnroe non ha, sicuramente, voglia di farsi mettere i piedi in testa da Borg e saprà come stimolare i suoi. 20-22 settembre, c’è ancora da attendere ma lo spettacolo della Laver Cup è pronto ad avvolgere tutti.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse tennis.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse