Tornano le scommesse Premier League*: occasione di riscatto per chi ha deluso e ultima chiamata per tante squadre che rischiano di perdere definitivamente il treno per i primi posti in classifica. Di seguito i pronostici Premier League, il calendario e alcune curiosità sui dieci match del fine settimana.

Tutte le big di Premier League scendono in campo di sabato, in una classifica schiacciata in testa che vede tre squadre raccolte in due punti e con City, Liverpool e Chelsea chiamate per ragioni diverse a dare continuità ai risultati e a non commettere passi falsi (messaggio riferito soprattutto ai Blues, in affanno anche in Champions League). Arsenal e Manchester United proveranno a tenere il passo, mentre domenica il West Ham impegnato a Burnley dovrà conquistare i tre punti per tenersi stretto il posto virtuale in Champions League e mantenere il vantaggio sul Tottenham di Antonio Conte.

Brentford-Watford - venerdì 10 dicembre, ore 21.00

Gli ospiti fanno una fatica bestiale a vincere in trasferta: due successi nelle ultime 11 gare, reduci da quattro partite finite con più di tre gol complessivi a referto e concedendone sempre al meno due. Il Brentford non fa molto meglio in difesa, visto che è stato costretto a raccogliere almeno due palloni nella propria porta in sei delle ultime sette uscite in Premier League.

Manchester City-Wolverhampton - sabato 11 dicembre, ore 13.30

La capolista ospita una squadra che sogna l’accesso alla zona europea della classifica, forte della sua capacità di limitare al minimo i gol subiti in trasferta (under 2.5 in 11 delle ultime 12 sfide disputate lontano da casa). Il City invece ha vinto le ultime cinque in Premier League, segnando almeno due reti in otto delle ultime nove: provare a contenere gli attacchi dei ragazzi di Guardiola non sarà facile.

Arsenal-Southampton - sabato 11 dicembre, ore 16.00

L’Emirates è diventato il fortino in cui l’Arsenal sta provando a costruire la sua stagione di riscatto, a quattro punti di distanza da un quarto posto che può valere l’accesso alla Champions League: i Gunners hanno vinto cinque delle ultime sei gare casalinghe e sperano di sfruttare l’incapacità del Southampton di imporsi in trasferta (una solo vittoria nelle ultime 12 sfide in giro per i campi di Premier).

Chelsea-Leeds - sabato 11 dicembre, ore 16.00

Partita rognosa per i Blues che devono provare il prima possibile a scrollarsi di dosso un pesante passaggio a vuoto come il rocambolesco 3-3 raccolto contro lo Zenit nell’ultima partita di Champions League che è costato il primo posto del girone al Chelsea. A due sole lunghezze di distanza dal City primo in classifica, la squadra campione d’Europa in carica non può permettersi passi falsi anche in campionato.

Liverpool-Aston Villa - sabato 11 dicembre, ore 16.00

Una sola sconfitta per i ragazzi allenati da Klopp in campionato nelle ultime 25 partite di Premier League, con l’ultima sofferta vittoria arrivata grazie al gol di Origi nei minuti di recupero che tiene i Reds a un solo punto di distanza dal City. Il Liverpool in casa di solito è sinonimo di over 2.5, così come l’Aston Villa che - per ragioni diverse - in trasferta spesso e volentieri (nove volte nelle ultime 11 gare) concede tanto a livello difensivo.

Norwich-Manchester United - sabato 11 dicembre, ore 18.30

Torna a Carrow Road Cristiano Ronaldo e il Manchester United che, nonostante le difficoltà, in trasferta in Premier League ha perso soltanto due volte nelle ultime 33 gare giocate lontano da Old Trafford. La partita contro il Norwich ultimo in classifica è di quelle da vincere a ogni costo, con i padroni di casa che hanno conquistato soltanto due successi nelle loro ultime 25 sfide di Premier League. Sarà una sfida a senso unico?

Leicester-Newcastle - domenica 12 dicembre, ore 15.00

Il Leicester è la naturale favorita di un match che il Newcastle affronta da penultima forza del campionato a quota 10 punti e con una sola vittoria raccolta in 15 sfide in Premier League. L’obiettivo per gli ospiti sarà quello di sfruttare una delle debolezze della squadra campione d’Inghilterra del 2016: il Leicester ha concesso almeno due gol in tutte le ultime cinque gare casalinghe. In difesa insomma c’è qualcosa che non va.

Brighton-Tottenham - domenica 12 dicembre, ore 15.00

La nuova gestione di Antonio Conte prova a dare continuità di risultati agli Spurs - al momento quinti in classifica, ma con una partita da recuperare che potrebbe valere il sorpasso virtuale sul West Ham. Il Tottenham ha vinto le ultime tre gare segnando sempre almeno due gol: l’impronta dell’allenatore italiano inizia già a vedersi.

Burnley-West Ham - domenica 12 dicembre, ore 15.00  

Gli ospiti sono reduci da una fondamentale vittoria in rimonta contro il Chelsea che ha ridato energie e forze a un gruppo che vuole continuare a sorprendere e inseguire obiettivi importanti in questa Premier League: per farlo tocca vincere le partite come quella che attende il West Ham con il Burnley - un match in cui è vietato sbagliare.

Crystal Palace-Everton - domenica 12 dicembre, ore 17.30  

La squadra di Liverpool è reduce da tre sconfitte in fila in trasferta (chiudendo sempre sotto nel punteggio il primo tempo, tra l’altro) e si ritrova a quota 18 punti; a metà classifica e già priva di ambizioni in una stagione ancora lunghissima. Anche il Palace è reduce da tre sconfitte nelle ultime sfide di campionato; ko arrivati sempre di misura e a cui vorrebbero porre fine.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Premier League.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse