Uno degli aspetti più intriganti da esplorare nei momenti di off-season è, senza dubbio, quello inerente le prospettive di crescita dei giovani giocatori NBA nel corso dell’estate. Nell’era in cui viviamo, nella quale i social ricoprono un ruolo sempre più importante, ci è spesso possibile ammirare gli allenamenti individuali svolti dai giocatori nel corso dell’off-season e poi puntualmente postati su Instagram o Facebook, con tanto di descrizioni motivazionali ad accompagnare il tutto.

Proprio questa usanza ha fatto sorgere in noi una domanda: quali potrebbero essere i giocatori che nel corso della prossima stagione potrebbero raggiungere il titolo di All Star, elevandosi al massimo rango possibile tra le stelle NBA? Abbiamo, dunque, selezionato tre candidati secondo noi credibili che, per crescita individuale e collettiva, potrebbero davvero sbarcare nell’All Star Weekend e giocare la Gara delle stelle.

 

NBA 2019/2020 All-Star: Pascal Siakam

Il nome più caldo da questo punto di vista è quello di Pascal Siakam, fresco vincitore del titolo di Most Improved Player nella stagione 2018-19 e ormai candidato a fungere da stella primaria dei Toronto Raptors. La partenza di Kawhi Leonard e l’età di Kyle Lowry e Marc Gasol sono fattori che rendono assolutamente credibile l’ascesa del camerunense al rango di All Star e primo violino della squadra neo-campione NBA.

I miglioramenti fatti registrare da Siakam nel corso dell’ultima stagione fanno pensare che, a 25 anni, il giocatore africano sia pronto a effettuare ulteriori step di crescita fino a completare la propria evoluzione in una stella purissima. In caso il numero 43 dei Raptors dovesse riuscirci si ritroverebbe a essere il secondo All Star camerunense in forza alla Eastern Conference insieme a Joel Embiid, centro dominante dei Philadelphia 76ers. Davvero niente male per una nazione in pieno sviluppo cestistico.

 

NBA 2019/2020 All-Star: Luka Doncic

Il secondo, fortissimo candidato, a uno spot nella gara delle stelle è Luka Doncic, straordinario sophomore sloveno dei Dallas Mavericks. Reduce da uno strameritato titolo di Rookie dell’anno, Doncic ha già accarezzato l’idea di poter essere all’All Star Game 2019, visto che il suo nome è stato a lungo tra i più votati dell’intera Western Conference. Se la sua crescita continuerà senza intoppi, nulla ci impedisce di pensare che il fenomeno di Dallas possa strappare un biglietto per la partita più glamour dell’anno. Doncic potrebbe essere uno dei fortunati a partecipare a tutti i tre giorni del weekend delle stelle: sicuramente, infatti, sarà convocato per il rookie game, potrebbe essere convocato per lo Skills Challenge e la sua candidatura alla gara della domenica è davvero fortissima. Un aspetto che può aiutarlo a rafforzare la sua nomination può essere sicuramente la nuova intesa con Kristaps Porzingis, talento lettone che ha appena rinnovato con i suoi Dallas Mavericks e che permette di formare un nuovo stellare duo in quel del Texas. Un duo tutto tecnica made in Europe che potrebbe contrapporsi agli iper atletici dynamic duos di talenti statunitensi: una storia intrigantissima e da seguire.

 

NBA 2019/2020 All-Star: CJ McCollum

Chiudiamo la panoramica con una terza nomination piuttosto forte e autorevole: quella di CJ McCollum, iper talentuosa guardia dei Portland Trail Blazers. Ciò che stupisce della carriera di McCollum, che con i Blazers è già stato protagonista di enormi prestazioni ai playoff è che, malgrado ben quattro stagioni consecutive al di sopra dei 20 punti di media, per lui non è mai arrivata una convocazione all’ All Star Game. Troppo affollata la corsa nella Western Conference per il secondo violino di Portland che, però, nel corso dell’ultima stagione ha dimostrato di poter ben alternarsi a Damian Lillard nel ruolo di miglior realizzatore della squadra. A questo punto, dunque, viene spontaneo pensare che, qualora questo spartito venisse ripetuto nel corso della prossima stagione, McCollum potrebbe davvero attentare alla Gara delle Stelle con una determinazione e una credibilità mai avute prima. La concorrenza resterà fortissima ma lui ha già mostrato di non avere paura di niente: il raggiungimento dello status di All Star per lui è solo questione di tempo.

Ricapitolando i nomi dei nostri tre candidati ad assurgere al ruolo di All Star ci rendiamo conto di quanto diversificata e profonda sia la proposta NBA in questi anni: che tu sia un giocatore al picco della forma come McCollum, un late bloomer come Pascal Siakam o un sophomore come Doncic, raggiungere le soglie dell’All Star Game è sempre un’impresa ardua e complessa.

E pensate che alle loro spalle ci sono tanti altri talenti pronti a spingere per sorpassarli in questa forsennata corsa allo status di stella. La corsa all’All Star Game è appena iniziata ma, mai come quest’anno, l’impressione diffusa è che le sorprese potrebbero davvero non mancare!

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul basket.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse