La NBA è caratterizzata da equilibri in continuo mutamento: lo scenario è in continuo mutamento e nulla può essere dato per scontato.

I record, ad esempio, sono all’ordine del giorno: pensate alla grandezza di LeBron James, che grazie alla sua prova da 25 punti, 11 rimbalzi e 10 assist nella vittoria dei suoi Lakers per 112 a 107 contro gli Oklahoma City Thunder di martedì notte è diventato il primo giocatore della lega a realizzare una tripla doppia contro ciascuna delle 30 squadre della NBA. Un record incredibile, che testimonia la grandezza di quello che Steve Kerr, coach dei Golden State Warriors, ha definito “il più grande atleta della storia del mondo”. Anche grazie alle sue prove, e oltre che a quelle del suo partner in crime Anthony Davis, i Lakers sono la miglior squadra della lega con un record di 12 vittorie e solo 2 sconfitte. Una partenza straordinaria che certifica la solidità di una squadra che punta dritta al titolo NBA.

A proposito di triple doppie, il giocatore più impressionante di questo avvio di stagione è stato, finora, Luka Doncic: con 29.9 punti, 10.6 rimbalzi e 9.4 assist, il fenomeno sloveno dei Dallas Mavericks sta letteralmente trascinando i suoi a una stagione ben più solida di ogni più rosea aspettativa. Il 9-5 di record certifica la squadra di Rick Carlisle come una delle più belle sorprese della stagione. Doncic ha già timbrato ben 7 triple doppie in questo avvio di stagione e la sua intesa sul secondo fenomeno dei Mavs, ovverosia Kristaps Porzings, sta crescendo di giorno in giorno. La presenza di due stelle così giovani rende il futuro della franchigia texana più luminoso che mai.

Restando in Texas ma volendo guardare a una squadra in difficoltà è impossibile non citare il traumatico momento dei San Antonio Spurs, reduci da ben sei sconfitte di fila: una partenza da 5-10 non si vedeva a San Antonio dal 1996-1997, anno nel quale i nero argento ottennero la prima scelta assoluta al Draft pescando la loro leggenda assoluta Tim Duncan. La squadra di coach Popovich presenta numerosi elementi giovani che devono esser messi a regime sia fisicamente che tatticamente: la prima stagione senza playoff dopo 22 anni potrebbe essere alle porte per San Antonio. Mai sottovalutare, però, le capacità di coach Gregg Popovich e di RC Buford, General Manager del team.

Altra squadra storicamente da playoff ma in grande difficoltà al momento è Portland: il record è di 5 vittorie e 10 sconfitte, il medesimo degli Spurs, e la situazione complessiva non è così diversa. Al momento anche Damian Lillard, assoluto faro della squadra, ha bisogno di tirare un attimo il fiato a causa di un infortunio alla schiena, e tutta la franchigia ne risente. Per fornire un importante apporto offensivo alla squadra è stato scelto Carmelo Anthony, che dopo un anno di assenza dai campi è tornato nella gara contro i New Orleans Pelicans realizzando 10 punti in 24 minuti ma non portando i suoi alla vittoria: a vincere sono stati, infatti, i Pelicans, per 115-104. Per un ex All-Star che arriva, un ex All-Star se ne va: Pau Gasol è stato tagliato dalla franchigia, anche a causa del suo ritardo nel rientro dall’infortunio al piede.

Come vedete, dunque, la NBA è proprio un tumultuoso saliscendi che coinvolge facce storiche del basket statunitense e nuove leve della lega, un vortice di spettacolo che proseguirà anche nel weekend e all’inizio della prossima settimana.

Stanotte, ad esempio, vi consigliamo la sfida delle ore 3.00 tra Boston Celtics e Denver Nuggets: i Celtics hanno un record di 11-3 e sono sembrati a lungo la miglior squadra dell’avvio di stagione, mentre i Nuggets di 10-3 ma questi ultimi sembrano in ascesa: il fattore campo a Denver potrebbe avere un suo peso fondamentale.

Nella notte di sabato vi consigliamo Suns vs Timberwolves, che inizia alle ore 23.00: entrambe le squadre hanno, al momento, un record positivo e sono due belle sorprese di questo avvio di stagione. Entrambe, inoltre, sono guidate da giovani stelle, Booker e Towns: Timberwolves leggermente favoriti ma gara sicuramente tutta da godere.

Domenica, invece, alle ore 21.30 c’è un interessantissimo derby texano: Houston, favorita e padrona di casa, ospita Dallas. Doncic e Porzingis contro Westbrook e Harden: serve altro per introdurre la sfida?

Infine, chiudiamo consigliandovi le migliori gare di un avvio di settimana molto interessante su entrambe le Conference: lunedì notte occhi puntati su Toronto contro Sixers, sfida ad alta quota a Est, mentre martedì notte ci sono nuovamente i Mavs, che stavolta ospitano i Clippers che hanno finalmente ritrovato George e Leonard: ennesimo incrocio stellare dunque, nella Western Conference.

Come vedete, ogni notte porta novità e spunti di interesse: per esplorarli insieme non vi resta che attendere il nostro prossimo appuntamento: un’altra incredibile settimana di NBA è alle porte!

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul basket.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse