I titoli facendo riferimento al dottore da mettere prima del cognome si sprecano, le allusioni ai cervelloni del calcio idem, ma i giocatori laureati stanno diventando una piacevole consuetudine: al termine di carriere che non possono durare in eterno, sono diversi i calciatori che decidono di investire il proprio tempo nel cercare di acquisire un nuovo tipo di competenze. Uno studio de “La Gazzetta dello Sport” di qualche anno fa riportava come dato lo 0.8% degli atleti che calcano i campi di Serie A, ma è un valore in aumento, come dimostrano le tante storie raccolte negli ultimi mesi - che riguardano anche giovani talenti che decidono di portarsi avanti con il lavoro e con gli studi.

Ricordiamo tutti il caso dell’avvocato Guglielmo Stendardo (nome altisonante da mettere sulla porta di uno studio legale), così come Massimo Oddo che durante gli anni da calciatore trascorsi tra Lazio e Milan, riuscì a terminare il percorso di studi in Scienze Giuridiche. Questo l’elenco invece di alcuni dei casi più recenti, partendo dal dottor Chiellini, che ha deciso di parlare di Juventus anche durante la sua tesi di laurea.

Giorgio Chiellini: laureato in Business Administration

Un giocatore da seguire, sia dentro che fuori dal campo: Giorgio Chiellini - classe 1983 e sempre più vicino alla pensione calcistica - ha già ben chiaro in mente cosa fare nella vita, laureato con 110 e lode all’università di Torino in Business Administration. Un patrimonio di conoscenze e competenze che la Juventus difficilmente si lascerà scappare, visto anche l’argomento trattato nella sua tesi: “Il modello di business della Juventus in un benchmark internazionale”. Un campione bianconero a 360° insomma, pronto a dire la sua anche quando smetterà di essere un calciatore professionista.

Matteo Pessina: laureato in Economia e Commercio

Il suo gol contro il Galles è stata soltanto l’ennesima conferma internazionale della sua crescita: Matteo Pessina è pronto a spiccare il volo con l’Atalanta e con l’Italia, mentre come raccontato da “La Repubblica” qualche giorno fa: “Se gli chiedi chi sia il suo eroe, potrebbe farti il nome del suo prof di latino al liceo scientifico”. Alla fine ha scelto di seguire la sua predisposizione per la matematica, puntando su Economia e Commercio alla Luiss. A 24 anni, il talento azzurro sembra avere già le idee molte chiare

Mattia Caldara: laureato in Economia e Management

Se si parla di Atalanta e di Luiss, non si può non fare riferimento anche all’esperienza di Mattia Caldara - studente e atleta che partecipa al programma Luiss Sport Academy: il suo corso di laurea triennale è in Economia e Management, diventato così già da diverso tempo (e per stessa ammissione di chi condivide lo spogliatoio con lui) “un esempio sia dentro che fuori dal campo”.

Edin Dzeko: laureato in Sport ed educazione fisica

Con la Roma i rapporti lo scorso inverno apparivano definitivamente compromessi, poi la frattura è rientrata e adesso Edin Dzeko non solo è tornato a essere riferimento per compagni e dirigenza a Roma, ma ha già gettato le basi per un suo futuro da direttore: l’attaccante, senza dire niente a nessuno (solo a familiari e amici più stretti), si è laureato in tre anni alla facoltà di “Sport ed educazione fisica” di Sarajevo, diventando già nel settembre 2018 dottore in Management dello Sport. Anche in Italia dunque potrebbero essere diverse le squadre a caccia di una personalità con il suo spessore culturale e d’esperienza.

Dries Mertens: laureato in Scienze Motorie

Storia particolare anche quella di Dries Mertens, attaccante belga del Napoli e figlio di una importante accademica fiamminga. Nel suo caso, come raccontato qualche anno fa al Corriere della Sera, laurearsi è stato un obbligo: “Se non avessi studiato, potevo sognarmi il pallone”. Un vero e proprio compromesso quindi, che lo ha portato a concludere il ciclo di studi in Scienze Motorie: un titolo conseguito all’università Cattolica di Leuven. Sì, proprio quella dove insegna sua madre: “Era dietro casa, non potevo che frequentare lì”. Ciro Mertens quindi, non solo si è laureato come miglior realizzatore della storia del Napoli, ma il titolo accademico se l’è già portato dietro dal Belgio.

Lorenzo De Silvestri: laureato in Economia Aziendale

Chiudiamo questa rapida carrellata di giocatori di Serie A con l’esterno del Bologna, originario di Roma dove nel 2019 ha conseguito una laurea triennale in Economia Aziendale alla Link Campus University di Roma, con una tesi intitolata: “Marketing strategico come strumento competitivo delle società sportive”. Una bella testa, oltre a tanto fiato, energia e corsa lungo la fascia. Un talento a tutto tondo, che probabilmente resterà all’interno del mondo del calcio anche dopo la fine della sua carriera da professionista.

Infine, ricordati che sul nostro blog sportivo puoi trovare in questa sezione i pronostici sul calcio più recenti legati prossime partite.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio*.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse