Le scommesse sportive con Handicap sono come le tradizionali scommesse calcistiche del tipo 1X2, ma con la differenza che alla squadra favorita viene assegnato un handicap espresso in termini di gol. Di solito 1 o 2. Un esempio può chiarire tutto. Prendiamo un Bayern Monaco-Milan, con la vittoria del Bayern quotata a 1,75, il pareggio a 3,85 e la vittoria del Milan a 3,90. Crediamo che i tedeschi siano nettamente più forti e che vinceranno con 2 o più gol di scarto? Allora andiamo a vedere le quote con l’handicap 1: 3,05, 3,75 e 1,90. Se il Bayern dovesse vincere con un solo gol di scarto, dal punto di vista della scommessa con Handicap 1 la partita sarebbe un pareggio. Se il Bayern dovesse sul campo pareggiare o perdere, dal punto di vista dell’Handicap 1 il risultato sarebbe sempre una sconfitta. Con l’Handicap 2 tutto va calcolato sottraendo 2 gol a quelli segnati dal Bayern e così via. Ci può essere, ma è più raro, anche un Handicap negativo, cioè ad esempio un Handicap meno 1. Significa che ai gol segnati sul campo dal Bayern ne andrà aggiunto uno per arrivare al risultato da tenere in considerazione per una scommessa che evidentemente avrà una quota bassissima (in questo caso intorno all’1,20). Ma al di là dell’esempio e del calcolo concreto, piuttosto facili, dell’Handicap è interessante la filosofia. La vera domanda da farsi è la seguente: la squadra favorita si limiterà a vincere o stravincerà? Dipende anche dalle caratteristiche della difesa avversaria, ma certo è questo tipo di scommessa ha senso soprattutto quando la squadra teoricamente destinata alla sconfitta può perdere senza problemi, di classifica o mediatici. Difficile che fra due grandi tradizionali come Bayern e Milan si verifichi una situazione del genere, più facile puntare con l’Handicap in certe partite di campionato quando la provinciale arriva nel grande stadio con qualche infortunato e un atteggiamento della vigilia poco battagliero.

 

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse