Archiviata una doppia pazza due giorni di Champions League, la palla passa ora all’Europa League che entra nel vivo con l’andata degli ottavi di finale. Attenzione particolare va data alle squadre inglesi, che dopo gli inaspettati passaggi del turno da parte di Tottenham e, soprattutto, Manchester United, tocca ora a Chelsea e Arsenal dimostrare di essere all’altezza della competizione.

Mai sottovalutare la Dinamo Kiev

Sarri dopo l’uragano che ha travolto i Blues nelle scorse settimane sembra aver ritrovato la retta via e archiviate le vittorie nei derby di campionato contro Tottenham e Fulham, cerca di ipotecare il passaggio ai quarti di Europa League battendo la Dinamo Kiev a Stamford Bridge. La sfida più recente tra le due squadre risale al novembre del 2015, quando trascinati da Willian i londinesi riuscirono a battere il club ucraino e approdare ai quarti di Champions League.

Ad oggi la differenza tecnica tra le due squadre sembra essere ancor più evidente. Non solo, il record casalingo del Chelsea in questa stagione non sembra lasciar scampo alla Dinamo Kiev, che nell’ultimo mese e mezzo ha giocato solamente 7 partite ufficiali, di cui due contro l’olympiakos ai sedicesimi.

Risultato apparentemente scontato e vittoria del Chelsea molto probabile.

Boccone amaro in arrivo per l’Arsenal?

Il gap tecnico tra Arsenal e Rennes è alquanto netto, ma in questa stagione tra le mura amiche i francesi hanno un record del tutto invidiabile: l’ultima sconfitta risale infatti al 2 dicembre 2018, quindi più di 3 mesi fa. Nel mezzo più di 10 risultati utili consecutivi, che hanno permesso al club rossonero di assicurarsi la salvezza con largo anticipo e combattere per una posizione nella metà alta della classifica.

Dall’altra parte c’è invece un Arsenal che vive un’ottimo momento di forma, frutto di 4 risultati utili consecutivi. A preoccupare Emery dovrebbe essere, però, il ruolino esterno della sua squadra, che ha vinto solo 2 delle ultime 10 partite giocate lontano dall’Emirates, compreso l’1-0 patito sul campo del BATE nell’andata dei sedicesimi. Ancora squalificato Lacazette, a guidare l’attacco dei Gunners sarà ancora una volta Aubameyang: il rigore sbagliato al 92° contro il Tottenham è un motivo in più per tentare di riscattarsi.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul calcio*.
*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse