Come sempre succede quando si parla di classifiche, di graduatorie generali e di esclusioni eccellenti, i nomi che vengono in mente sono tanti, così come i talenti che inevitabilmente restano fuori. Non fa eccezione la classifica dei centrocampisti più forti del mondo, stilata prendendo spunto dalle valutazioni fatte per indicare la forza e il valore dei giocatori all’interno dei videogiochi. Una sintesi di tutte le caratteristiche e le qualità dei centrocampisti condensate in un singolo indicatore, aggiornato di volta in volta per tenere conto dei progressi (o dei passi indietro) dei protagonisti in campo. Anche per questo, in attesa di implementare e ritoccare la classifica al termine di un Europeo che ci ha visto trionfare, ci siamo permessi di aggiungere in fondo una postilla - un centrocampista in più a margine della classifica che ha dimostrato di saper dominare in qualsiasi tipo di competizione.

10° posto | Sergio Busquets, Barcellona

Un simbolo, un riferimento nonostante gli anni che passano. Busquets ha scritto la storia giocando con Xavi e Iniesta, perno cruciale del tiki-taka di Guardiola e poi riuscito a mantenere centralità nonostante tutto attorno a lui stesse cambiando. Come dimostrato anche nel corso degli Europei - giocati da protagonista con la maglia della Spagna - a 31 anni non ha ancora intenzione di lasciare il ruolo e di abdicare al ruolo di fulcro per qualità fisiche e tecniche. La simpatia non è il suo forte, ma Busquets resta un talento unico nel mondo del calcio.

9° posto | Fabinho, Liverpool

Un blocco di granito davanti alla difesa, un centrocampista d’altri tempi per capacità di aiutare la difesa alle sue spalle. Un mediano che riesce a livello fisico a dominare la partita, a rompere il gioco avversario, senza disdegnare però doti tecniche e di palleggio che gli permettono di ricoprire il ruolo di uomo in grado di rilanciare subito l’azione. A 26 anni la sua quotazione continua a lievitare - nonostante la sfortunata stagione dei Reds - e nel futuro prossimo è difficile immaginare qualcuno più abile di lui a ricoprire quel ruolo e quelle mansioni in campo.

8° posto | Bruno Fernandes, Manchester United

Con i suoi gol e la capacità di giocare tra le linee ha letteralmente rivoluzionato il modo di giocare del Manchester United: impossibile non restare impressionati davanti ai numeri del centrocampista (forse nel suo caso è limitante come definizione) che è diventato una vera e propria macchina da gol. Tra Champions League, Premier League, Europa League e FA Cup, Fernandes ha segnato 28 gol - sì, non c’è refuso - a cui ha aggiungo anche 17 assist. Ha messo lo zampino in 45 reti della stagione dello United: serve aggiungere altro?

7° posto | Bernardo Silva, Manchester City

Un altro talento portoghese unico, entrato a meraviglia all’interno degli ingranaggi del gioco di Pep Guardiola: un giocatore che per duttilità e margini di crescita messi in mostra è difficile non considerare tra i migliori del ruolo. Tutte le armi del suo arsenale spesso mettono alle corde le difese avversarie, sia per finalizzazione che grazie alla capacità di mandare in porta i compagni: a 25 anni, anche nel suo caso, il futuro è tutto dalla sua parte

6° posto | Jadon Sancho, Borussia Dortmund

Sì, questa selezione e questa scelta mai come in questi giorni è dolcissima: quel rigore sbagliato a Wembley, uno di quelli che hanno regalato il successo all’Italia, peserà a lungo nella sua testa, ma il talento del giocatore di 21 anni non è in discussione. Il Dortmund proverà a tenerselo stretto, un esterno d’attacco che soltanto in maniera incidentale rientra nella definizione di “centrocampista”: un talento assoluto, nonostante il pesante errore dal dischetto.

5° posto | Toni Kroos, Real Madrid

Tanti giovani certo, ma anche l’esperienza del centrocampista tedesco che da un decennio è tra i migliori al mondo: a 30 anni non accenna a far calare il suo rendimento, grazie alla sua dote unica di avere qualità e calcio con entrambi i piedi. Capacità di inserimento e visione di gioco completano un pacchetto di qualità che gli permettono di imporre la sua personalità e padronanza nonostante le stagioni che passano.

4° posto | Joshua Kimmich, Bayern Monaco

Di recente ha vinto il premio come miglior centrocampista dell’anno per la UEFA: non un caso, per un giocatore troppo spesso criticato soltanto perché - data la duttilità - spesso si ritrova a ricoprire ruoli e compiti che non sempre rispecchiano al meglio le sue doti. La capacità di adattarsi però fa comodo - e molto - al Bayern, che si gode un talento che non sbaglia mai e che a livello fisico, atletico e tecnico mantiene un rendimento vertiginoso.

3° posto | N'Golo Kante, Chelsea

Del favoloso centrocampo della Francia manca Paul Pogba, ma non poteva non esserci il centrocampista puro più decisivo dell’ultimo lustro del calcio europeo e mondiale. Ha vinto tutto, con ogni maglia che ha indossato: un giocatore immenso per intelligenza, fiato, resistenza, tenacia e capacità di dare una mano ai compagni.

2° posto | Casemiro, Real Madrid

Il ritmo in casa Real Madrid negli ultimi 5 anni lo ha sempre dettato lui. Alla perfezione, senza sbagliare un colpo. Casemiro non è appariscente, non è uno che segna tanto, ma si tratta di uno dei centrocampisti più completi degli ultimi anni. Costruttore di gioco raffinato, sa distruggere quello altrui con altrettanta efficacia - e si potrebbe andare avanti a lungo con l’elenco delle qualità.

1° posto | Kevin De Bryune, Manchester City

Il miglior centrocampista del mondo è il belga che ha messo in grande difficoltà anche l’Italia nei quarti di finale agli Europei: un trequartista in grado di essere mezzala, di correre all’indietro, recuperare palloni e dal piede fatato in grado di inventare assist per i compagni o arrivare direttamente al gol. Un giocatore in grado di fare tutto: il migliore in attività.

Centrocampisti più forti del mondo 2021: la classifica

Rank Nome e Cognome
1.  Kevin De Bruyne
2.  Casemiro
3.  N'Golo Kante
4.  Joshua Kimmich
5.  Toni Kroos
6.  Jadon Sancho
7.  Bernardo Silva
8.  Bruno Fernandes
9.  Fabinho
10.  Sergio Busquets

Bonus Track | Jorginho, Chelsea

Chi vincerà il pallone d’Oro quest’anno? Bella domanda, visto che la Nazionale italiana può vantare diversi candidati, ma c’è chi come il centrocampista del Chelsea ha vinto da protagonista prima la Champions League e poi l’Europeo con gli Azzurri. Che sia lui, a sorpresa soltanto fino a un certo punto, a scavalcare tutti in classifica e prendersi la vetta del mondo (e non solo tra i centrocampisti)?

Altri articoli che potrebbero interessarti:

I portieri più forti al mondo

I difensori più forti al mondo

Gli attaccanti più forti al mondo

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse