L’esordio stagionale dell’Inter in Europa League avverrà in quel di Razgrad (Bulgaria) contro i padroni di casa del Ludogorets.

Per i nerazzurri l’urna del sorteggio ha previsto un avversario ampiamente abbordabile ma da non sottovalutare totalmente. Il Ludogorets infatti, oltre ad aver accumulato un grande vantaggio in campionato - complice anche la vittoria per 6-0 nell’ultimo turno contro il Botev Vratsa - che gli permette di concentrarsi meglio sul cammino europeo - è una che è stata capace di eliminare il Cska Mosca (con tanto di vittoria 5-1 tra le mura amiche) prima di arrivare ai sedicesimi di finale di Europa League.

I bulgari, inoltre, sono sicuramente più freschi da un punto di vista fisico dato che solo nello scorso week end è ripreso il campionato, fermo per la sosta invernale dalla fine del 2019.

Ciononostante l’Inter ha un blasone e un tasso tecnico nettamente più elevato del Ludogorets e, per tali motivi, il passaggio del turno non appare in discussione.

Europa League: l'Inter a casa del Ludogorets per dimenticare la sconfitta in campionato

In ogni caso i nerazzurri si presenteranno in Bulgaria con tante defezioni, alcune per infortunio e altre per scelta tecnica di Conte, il quale ha deciso di non convocare Skriniar e Brozovic, in parte per concedere un turno di riposo a due titolari inamovibili e in parte per permettere ad entrambi di recuperare al meglio da piccoli acciacchi fisici.

Sarà la prima volta da titolare, in campo europeo, con la maglia dell’Inter per Eriksen con il danese che è chiamato a guidare i nerazzurri con la propria classe.

Il danese agirà in un centrocampo molto rimaneggiato dove potrebbe trovare spazio Borja Valero per far riposare Barella.

Davanti ci sarà Sanchez, sempre alla ricerca della miglior condizione fisica possibile, e uno tra Lautaro Martinez e Lukaku, con l’argentino favorito sul belga sempre presente dall’inizio del 2020 nelle formazioni iniziali di Antonio Conte.

L’Inter è nettamente favorita ma, come dimostrano anche le scelte nei convocati, scenderà in campo con una formazione molto rimaneggiata e dovrà fare parecchia attenzione al Ludogorets che -nonostante gli evidenti limiti tecnici - è una squadra rognosa, soprattutto tra le mura amiche.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul calcio.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse