MVG ha nuovamente dato dimostrazione di una prova di forza superiore portandosi a casa, come l’anno scorso in finale contro Van Barneveld, il New Zealand Darts Master.

Periodo di forma ottimo per l’olandese che in meno di una settimana vince il suo secondo titolo e probabilmente punta a qualcosa di più, ricordiamo che a breve inizia il World Gran Prix di Dublino. 
Questa vittoria permette a MVG di avere il posto assicurato nelle World Series Final, mentre per gli altri arcieri bisognerà attendere la comunicazione della PDC

Ma andiamo a vedere nel dettaglio come è andato questo torneo.

Primo turno che regala come al solito una sorpresa, è difatti Simon Whitlock a lasciarci le penne contro uno sconosciuto Robb, giocatore visto più volte in BDO ma che non ha mai fatto il salto di qualità. Tutto facile più o meno per gli altri giocatori che passano il turno contro gli indigeni, anche se Wade fa un po’ fatica, con un 6-5 finale, così come Barney che soffre un Cody Harris al 90 di media.

Secondo turno che dunque vede sfide da PDC ad eccezione della passeggiata di salute di Rob Cross, che nonostante sfidi un Robb che gioca al 96 di media, con un 53% in doppia riesce a batterlo 8-3. Mvg vince la seconda sfida in una settimana contro Gary Anderson, 8-5 il risultato finale con il numero uno del mondo che gioca al 106.33 di media, contro il 98 dello scozzese, che comunque riesce a concludere in modo più che oneroso una sfida ad armi impari. 
Bellissima vittoria di Barney su Gurney, il nordirlandese non acciuffa così la terza semifinale nei Master oceanici, fondamentale la percentuale in chiusura dell’olandese, che al 57% fa realmente la differenza per l’8-6 finale.
Si rilancia anche Wade, dopo prestazioni pessime, bella vittoria su Wright, lo scozzese non ha brillato, The Machine, invece, ha chiuso con il 53% in doppia, un checkout da 104, e un 93 di average.

Semifinali che hanno visto un classico delle freccette anche passate, come Wade-Van Barneveld, e un classico delle nuove darts, come Cross-MVG. Van Gerwen distrugge Cross 8-3 dominandolo in lungo e in largo, subito avanti 6-2 l’olandese che poi può solo controllare e regalarsi la seconda finale consecutiva, prestazione ottima condita con un 118 out, Cross va a casa comunque con 20mila sterline, e soprattutto la consapevolezza di essere uno dei migliori del circuito.
La seconda semifinale vede un ottimo Barney vincere 8-5. Buona partita del generale che al 97 di media e con un 154 come top out, si porta a casa finalmente la finale di un Master ed eguaglia il risultato dell’anno scorso, Barney aveva promesso spettacolo e dobbiamo ammettere che in questa competizione non ha deluso.

Finalissima che non regala le emozioni che avrebbe dovuto, quasi cappotto di MVG su un Barney ma in partita. 8-1 il risultato finale, 97 di media per il numero uno del mondo, 91 per Van Barneveld, il dominio il campione del mondo lo fa sulle doppie con uno splendido 57%, il suo sfidante ne mette a segno 1/9, percentuale che lo condanna. 
MVG torna in versione cannibale, si porta a casa il secondo torneo australe e dà un segnale a tutto il circuito: il numero uno del mondo è tornato.

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse online* sulle Darts.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse