Mercoledì sera lo stadio Giuseppe Meazza si vestirà a tema per una partita davvero importante. A Milano, infatti, sarà di scena il Borussia Dortmund con l’Inter di Antonio Conte chiamata a tutti i costi a centrare la prima vittoria stagionale in una Champions League, sinora, piuttosto amara.

I nerazzurri, reduci dalla “pazza” vittoria per 4-3 ai danni del Sassuolo, dovranno fare ancora una volta a meno di Stefano Sensi con il centrocampista italiano fermo ai box per qualche problema fisico. La sua assenza rischia di farsi sentire contro un avversario del calibro dei gialloneri di Germania.

Conte dovrebbe partire con Vecino titolare al posto di Gagliardini, con il centrocampista uruguaiano chiamato a fare legna nella zona nevralgica del campo. In difesa dovrebbe tornare titolare Godin in quanto uno con la sua esperienza è difficile da lasciare fuori in gara del genere.

Davanti, invece, sicuramente verrà riproposta la coppia Lautaro-Lukaku che tanto bene ha fatto a Reggio Emilia e che mostra, di giornata in giornata, sempre più affiatamento.

Champions League: prova di forza per l'Inter contro il Borussia Dortmund

Di contro ci sarà il Borussia Dortmund di Favre reduce da una preziosissima vittoria in campionato contro il Borussia Monchengladbach, fondamentale per accorciare la classifica dove i Reus e compagni si trovavano alquanto attardati a causa di qualche passo falso di troppo in trasferta.

I tedeschi dovranno fare a meno dell’infortunato Alcacer mentre, con ogi probabilità, tornerà a disposizione Sancho dopo l’esclusione dalla gara di campionato comminatagli dalla società per motivi comportamentali.

L’allenatore svizzero dovrebbe riproporre il tridente composto da Hazard (Thorgan), Brandt e Reus, con il numero 11 chiamato a giocare come “falso nuove”. Un attico leggero ma imprevedibile che potrebbe creare non pochi grattacapi alla rocciosa e arcigna difesa nerazzurra.

Difficile sbilanciarsi per un pronostico dal momento che si affrontano due squadra di qualità e livello. Partirà leggermente favorito il Dortmund, soprattutto, per una maggiore abitudine a giocare a certi livelli, ma i recenti risultati esterni dei gialloneri misti alla carica dei 75.000 spettatori presenti a San Siro potrebbero risultare determinanti e spingere l’ago della bilancia verso la compagine nerazzurra.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul calcio.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse