L'Atalanta deve reagire

L’amarissima sconfitta nella finale di Coppa Italia contro la Lazio, maturata anche per un clamoroso errore arbitrale, non dovrebbe avere intaccato il morale dell’Atalanta che in ogni caso non può permettersi di perdere all’Allianz Stadium se non vuole farsi agganciare da Milan e Roma al quarto posto. Va subito detto che la squadra di Gasperini in questa stagione se l’è giocata alla grande contro una Juventus motivata (2-2 all’andata di campionato e vittoria 3-0 nel quarto di Coppa Italia) e quindi può fare risultato anche contro una Juventus in maschera, con i suoi tifosi interessati soltanto al futuro della panchina e alla ricostruzione della squadra. Sì, perché parte della rosa è da cambiare e il più logoro non è certo il trentaquattrenne Cristiano Ronaldo, il quale peraltro ha un contratto fino al 2022 da 60 milioni lordi a stagione che lo rendono invendibile. Occorre almeno un grosso colpo in ogni reparto, ma al di là dell’Ajax l’Europa che conta non è che sia così ansiosa di liberarsi dei suoi migliori giocatori. Si vedrà. Il clima di festa, per quanto limitato dall’ennesima delusione in Champions League, dovrebbe comunque impedire alla squadra di Allegri di mollare del tutto, contro un’Atalanta che in campionato non perde da 11 partite e che ha vinto le ultime cinque: negli ultimi tre mesi l’unico vero passo falso è stato lo 0-0 casalingo con l’Empoli. Senza fare troppa dietrologia, e considerando i rapporti storici e presenti fra le società, un pareggio sarebbe mai come in questo caso un risultato perfetto. Così la Juventus avrebbe la sua festa e l’Atalanta il destino Champions nelle proprie mani battendo all’ultima giornata lo spento Sassuolo.

 

Indiscreto – Giampiero Gasperini è uno degli allenatori più cercati d’Italia, non solo per il suo indubbio valore e per la grande stagione dell’Atalanta, ma perché per molti (troppi) club il suo nome sarebbe più utile come garante di un progetto futuribile che come allenatore per vincere nel presente. La destinazione più probabile pare la Roma, ma i grandi club italiani che devono gettare fumo negli occhi dei tifosi sono più di uno.

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sulla Serie A*.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse