Con la complicità del calendario Stefano Pioli ha riportato un po’ di ordine nel Milan, in attesa di Ibrahimovic, del cambio di proprietà o di altri scossoni dall’esterno. Niente di geniale, ma quel tanto che basta per battere squadre con un Sassuolo che dopo la morte di patron Squinzi sta psicologicamente navigando a vista. Dopo le vittorie con Parma e Bologna la squadra rossonera è nona in classifica, con 5 punti in più del Sassuolo. Per festeggiare degnamente i 120 anni del club in un San Siro strapieno Pioli riproporrà il 4-3-3 (dimenticato il trequartista di Giampaolo), che non prevede l’utilizzo di un Paquetà che potrebbe quindi essere il prossimo grande caso nel Milan. Di certo Pioli lo vuole recuperare ma lo farà con calma, con i suoi tempi, come ha fatto con Andrea Conti e soprattutto Bonaventura.

Pronostici Serie A: derby da salvezza tra Genoa e Sampdoria

Il risveglio anche di Suso e Piatek lascia ben sperare i rossoneri, anche se realisticamente i sogni non possono andare al di là dell’Europa League. L’importante sarà preparare il futuro, che significa anche risolvere per tempo la grana del rinnovo (o della cessione) di Donnarumma, il cui contratto scade nel 2021. Il Sassuolo sta giocando un buon calcio, soprattutto negli ultimi tempi, ma la qualità dei singoli è molto scesa rispetto agli ultimi anni. De Zerbi sembra orientato ad insistere sul 4-2-3-1, con Berardi, Djuricic e Boga schierati dietro a Ciccio Caputo. Partita che sembra scontata in favore del Milan, anche se la differenza fra le due squadre non è enorme.

 

Indiscreto – Ibrahimovic è per il Milan il piano A di gennaio, ma c’è un piano B già ben delineato, che si chiama Mario Mandzukic. Di fatto fuori rosa nella Juventus, il croato guadagna 11 milioni lordi all’anno con contratto fino al 2021 e il vero ostacolo è proprio l’ingaggio.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse Serie A*.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse