La Formula 1 torna in azione all'Hungaroring di Budapest dopo una settimana a motori spenti, e con essa tornano anche le scommesse sulla Formula 1*. Il weekend di Silverstone è stato ricco di novità - c'è stata la prima Sprint Qualifying - e di clamorosi colpi di scena - incidente tra Verstappen ed Hamilton - che stanno facendo discutere nel paddock e tra i tifosi. In Ungheria le aspettative sul duello tra i due contendenti al titolo sono altissime: dopo l'incidente a Silverstone, Verstappen vorrà asfaltare (sportivamente, meglio specifica    re) il suo rivale Hamilton dopo aver perso 25 punti in Gran Bretagna. Il compito dell'olandese e della Red Bull sarà piuttosto arduo: sebbene Red Bull avesse sempre dimostrato un ottimo passo sul tracciato ungherese, Mercedes ha vinto ben 4 delle ultime 5 edizioni (nel 2017 vinse Vettel su Ferrari). 

Pronostici Formula 1: scuderie e piloti favoriti nel GP d'Ungheria

Gli aggiornamenti aerodinamici portati in pista a Silverstone da Mercedes hanno permesso al team anglosassone di ridurre il gap con la Red Bull. La sensazione è però che la squadra austriaca abbia ancora un piccolo vantaggio. Il duello per la vittoria sarà quasi certamente conteso tra Hamilton e Verstappen. Possibili outsider potrebbero essere Valtteri Bottas e Sergio Perez. Il finlandese ha avuto un weekend solido a Silverstone salendo sul podio. Il passo di Bottas è stato inferiore a quello di Hamilton per tutto il weekend, ma il #77 ha portato a casa un terzo posto e quindi ottimi punti per la classifica costruttori.

Non si può dire lo stesso di Perez. Il messicano ha faticato per tutto il fine settimana, qualificandosi quinto al venerdì per poi retrocedere a causa di un testacoda nella Sprint Qualifying. La gara della domenica ha poi visto l'ex Racing Point impegnato per raggiungere la zona punti, obiettivo non raggiunto per togliere punti alla Mercedes. Red Bull ha infatti scelto di fermare Perez mentre era nono al fine di fare il giro veloce, in quel momento di Hamilton, per togliere il punto addizionale ai rivali.

La vera rivelazione di Silverstone che potrebbe ripetersi anche in Ungheria è stata la Ferrari. La Scuderia di Maranello ha sorpreso tutti nello scorso appuntamento e l'agilità nelle curve lente della SF21 miste a temperature calde come quelle in Inghilterra potrebbero permettere alla Ferrari di inserirsi nella lotta per il podio. Il team italiano ha sfiorato la vittoria con Charles Leclerc, che ha poi ceduto il passo ad un arrembante Hamilton di un altro pianeta sulla gomma dura. Per il monegasco si è comunque trattato del primo podio stagionale (il precedente arrivò proprio a Silverstone nel 2020), mentre Sainz ha tagliato il traguardo in P6 dopo un pit stop non perfetto.

Attenzione però anche alla McLaren: il team di Woking, soprattutto con Lando Norris, ci ha abituato a prestazioni incredibili. L'inglese ha sfiorato il podio anche a Silverstone, perdendo la chance di giocarsela a causa di una sosta lenta. Anche Daniel Ricciardo sembra in ripresa dopo un avvio di stagione travagliato. In Ungheria l'australiano vinse nel 2014 con la Red Bull in quella che ad oggi è l'ultima vittoria del team austriaco in Ungheria.

Occhio anche alla Alpine, reduce da un'ottima performance a Silverstone in particolare con Alonso. Seguono sulla griglia dei valori in campo Aston Martin e quindi AlphaTauri. Inseguono la zona punti Russell e l'Alfa Romeo, mentre per Latifi e la Haas sarà probabilmente un altro fine settimana nelle retrovie.

Pronostici Formula 1: storia del GP d'Ungheria

Il primo Gran Premio in assoluto in terra magiara fu nel 1936 a Népliget e a trionfare fu Tazio Nuvolari su Alfa Romeo. Su idea di Bernie Ecclestone entrò poi nel calendario del mondiale di F1 nel 1986 all'Hungaroring, la cui costruzione iniziò nel 1985. L'Ungheria, oggi tappa fissa in calendario, divenne all'epoca il primo Gran Premio disputato in un paese del blocco sovietico. Noto per essere una pista molto tortuosa e per i sorpassi difficili, l'Hungaroring è definito la "Monaco senza muri".

L'edizione inaugurale andò a Nelson Piquet che poi si impose anche l'anno successivo dopo un sorpasso favoloso su Senna all'esterno di curva 1. Senna riuscì poi a vincere l'anno seguente, mentre la prima volta della Ferrari arrivò l'anno dopo ancora, quindi nel 1990. Quel giorno Mansell fu autore di una gran gara dopo la partenza dalla dodicesima casella.

Tra le altre gare da segnalare troviamo quella del 1993, 2003, 2006 e 2008 prima vittoria rispettivamente per Damon Hill, Alonso (primo spagnolo a vincere), Button e Kovalainen (100° pilota a vincere un GP). Non vanno dimenticate inoltre le edizioni del 1997, 1998 e del 2014. Nel primo caso Hill sfiorò una clamorosa vittoria con la Arrows; nel secondo ci fu il capolavoro strategico della Ferrari per battere con Schumacher le McLaren; nella terza Alonso andò vicinissimo alla vittoria con la modesta F14T, ottenendo comunque un secondo posto che ad oggi rappresenta il suo ultimo podio in F1. Infine, Michael Schumacher e Sebastian Vettel hanno raggiunto nella classifica delle vittorie all time Prost e Senna vincendo la 52a e la 41a gara nel 2001 e nel 2015 rispettivamente.

Pronostici Formula 1: statistiche GP d'Ungheria

Il pilota con più vittorie è Hamilton (8), seguono Schumacher e Senna con 4 e 3. Due successi per Piquet, Hill, Villeneuve, Hakkinen, Button, Vettel, uno per Mansell, Boutsen, Barrichello, Alonso, Raikkonen, Kovalainen, Webber, Ricciardo. Nei costruttori McLaren comanda con 11 davanti a Ferrari e Williams con 7, Mercedes 5, Red Bull 2 e Benetton, Honda e Renault 1.

Schumacher ed Hamilton condividono il primato delle Pole Position con 7 ciascuno. Seguono Senna e Vettel con 3, poi Patrese, Hakkinen, Alonso e Rosberg a 2. Mansell, Boutsen, Prost, Hill, Barrichello, Raikkonen e Verstappen (la sua prima in F1) chiudono con 1 Pole. Anche McLaren e Ferrari comandano insieme la classifica a quota 8; 6 Pole per Williams e Mercedes, 3 per Red Bull, 2 per Renault e 1 per Lotus e Benetton. 

Lewis Hamilton ha infine stabilito anche il record della pista nel 2020, prendendo la Pole Position in 1:13.447.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse online* sulla Formula 1.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse