In un weekend caratterizzato dai motori, le due ruote tornano protagoniste con un nuovo doppio appuntamento a Misano. Il primo, denominato Gran Premio della Riviera di Rimini e di San Marino, riprende il filo lasciato due settimane fa con il GP di Stiria e l’incredibile vittoria all’ultima curva di Oliveira.

Il primo successo in carriera del pilota portoghese (che ha beffato Miller ed Espargaro ostacolatisi a vicenda) coincide anche con la prima affermazione del team KTM, che non viveva emozioni simili dai tempi di Mika Kallio. Ma è anche testimonianza di come senza Marc Marquez tutto sia meravigliosamente incerto e imprevedibile.

Continua il vistoso rallentamento in cima alla classifica per Quartararo, il quale ha raccolto appena 20 punti nelle ultime tre gare (contro i 50 delle prime due uscite). Vinales non ne approfitta, anche perché ha dovuto principalmente salvaguardare la propria incolumità, mentre il Dovi è troppo incostante con la sua Desmosedici.

MotoGP di Misano: dove eravamo rimasti

Tra le novità che il circus è pronto ad abbracciare sicuramente spicca la presenza (almeno parziale) del pubblico, esattamente come qualche chilometro più a ovest per la Formula Uno. Pur con tutte le difficoltà del caso dovute a protocolli severi è senza dubbio la notizia più bella per tifosi e appassionati.

Sotto il profilo tecnico Misano è da sempre la pista di casa per quasi tutti i piloti italiani, Dovizioso e Rossi compresi. Proprio il pilota di Tavullia ha da sempre grande feeling con il circuito intitolato a Marco Simoncelli, e punta dritto a conquistare il podio (l’anno scorso fu quarto).

Tutte le Yamaha, sia quelle ufficiali di Rossi e Vinales sia quelle “clienti” di Quartararo e Morbidelli, sono chiamate al riscatto dopo l’opaca prestazione in Austria. Motivazioni alte anche per tutti i piloti italiani, compresi i ducatisti Dovizioso e Petrucci. Ci sarà da lottare contro il blocco spagnolo, formato da Mir ed Espargaro, oltre a un Jack Miller al pieno delle energie psicofisiche.

Le statistiche e favoriti del MotoGP di Misano

Sarà la 23° edizione del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, un tracciato storicamente dominato dai piloti spagnoli. Nelle ultime dieci edizioni hanno infatti trionfato per ben otto volte, a fronte dei successi italiani di Rossi (2014) e Dovizioso (2018).

È inaspettatamente Marc Marquez il detentore del maggior numero di vittorie sul circuito adriatico, 6 in tutto. È anche l’unico pilota ad aver vinto in tutte le categorie.

Il circuito sanmarinese è spesso favorevole alle rimonte. È dal 2010 che il pilota che conquista la pole position non replica poi durante la gara (in quel caso fu Daniel Pedrosa). Da ricordare il podio di Scott Redding nel 2015, giunse terzo dopo aver chiuso le qualifiche tredicesimo.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse online* sul motomondiale

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse