Quali sono stati i colpi migliori di mercato in Europa?

Ormai lo sappiamo: la NBA ci sta regalando un’estate indimenticabile dal punto di vista dei movimenti di mercato. L’Europa, però, da parte sua, non si sta tirando indietro: non sono mancati, infatti, i colpi sensazionali anche da questa parte dell’oceano. Le grandi deluse della scorsa stagione hanno deciso di rafforzarsi, mentre anche delle realtà meno avvezze al glamour dei grandi nomi continentali qualcosa si è mosso e, mai come in questo caso, eventi di questa portata vanno assolutamente sottolineati.

Stiamo, ovviamente, parlando della Virtus Bologna capace di portare a casa una stella assoluta del firmamento mondiale come Milos Teodosic, convinto da Sale Djordjevic, suo coach con la maglia della Serbia, a firmare con le Vu Nere che completano così il trasferimento più importante negli ultimi tre lustri della propria storia. La point guard serba ha firmato un triennale da 6.5 milioni di euro: una cifra faraonica che dimostra la volontà della Virtus di tornare a puntare ai più grandi palcoscenici del vecchio continente cestistico.

Come ha risposto l’Olimpia Milano del neo coach e presidente Ettore Messina? Il colpo di maggiore spessore è stato senza dubbio “El Chacho” Sergio Rodriguez, ex MVP delle Final Four di Eurolega ed erede proprio di Teodosic in maglia CSKA Mosca. Accanto alla sua sono arrivate le firme di Michael Roll e Aaron White, oltre che la conferma quasi certa, ma attorniata da qualche polemica di troppo, di Mike James. Sul fronte Milanese, però, qualcosa di rilevante potrebbe ancora muoversi.

Solito, incredibile, mercato faraonico anche del Fenerbahce che, dopo aver perso Melli, ha rinnovato a cifre stellari Gigi Datome e Kostas Sloukas, prima di calare una coppia d’assi di assoluto livello continentale: fanno moltissimo rumore, infatti, gli arrivi sulla sponda giallo blu di Istanbul di Nando De Colo e Derrick Williams, due stelle indiscusse delle ultime stagioni di Eurolega. Oltre a loro i turchi si sono assicurati anche Leo Westermann, reduce da un’ottima annata con lo Zalgiris Kaunas.

La vera regina del mercato continentale, però, è stata chiaramente il Barcellona: i blaugrana hanno deciso di rompere ogni tipo di indugio pur di sovvertire un trend che li vede poco protagonisti in Europa da sin troppe stagioni. L’arrivo più fragoroso del mercato catalano è stato sicuramente quello di Nikola Mirotic, che ha scelto la catalogna anche grazie a una cifra da mercato NBA. Accanto a lui spiccano nomi stellari come Brandon Davies, primo quintetto All Euroleague lo scorso anno, Alex Abrines, reduce dall’esperienza con la maglia degli Oklahoma City Thunder, e anche Cory Higgins, assoluto protagonista delle ultime campagne europee del CSKA Mosca. Occhio però: potrebbe non essere finita qui. Il sogno blaugrana si chiama Pau Gasol e, se non dovesse arrivare alcuna proposta allettante dalla NBA, potremmo essere dinnanzi a un ritorno a casa pienamente realizzabile. Anche dal punto di vista dei rinnovi il Barcellona non si è fatto mancare niente: confermato pure Thomas Heurtel, che resta uno dei migliori passatori dell’intera Eurolega.

A fronte di questo quadro appare evidente chi sia la grande “derubata” di questo mercato: il CSKA Mosca campione in carica, che ha dovuto rinunciare a ben tre membri del proprio starting five. I russi, fin qui, sono corsi ai ripari con l’arrivo di Johannes Voigtmann dal Baskonia e di Janis Strelnieks dall’Olympiacos, due firme che però dovranno essere seguite da altri innesti, visto che i russi hanno anche dovuto salutare Alec Peters. Allo stesso modo dovrà battere qualche colpo in più anche il Real Madrid, al momento fermo al rinnovo di Causeur e all’arrivo dell’argentino Nicolas Laprovittola.

Sul fronte greco, invece, l’immobilismo non è contemplato e non mancano novità di spessore: dopo l’addio a coach Rick Pitino, il Panathinaikos ha portato a casa un ex MVP delle Final Four come Tyrese Rice e un’ex promessa di livello NBA come Jimmer Fredette, chiamato a riscattarsi dopo annate buie trascorse a dominare in Cina e a tradire le aspettative dei fan NBA. L’Olympiacos, invece, ha acquistato Brandon Paul, ex San Antonio Spurs, e l’ex stella della Virtus Bologna Kevin Punter, scorer di livello che potrà sicuramente dire la sua anche al massimo livello continentale.

In conclusione vorremmo spendere due parole su Ognjen Kuzmic, che pure avrebbe potuto essere inserito in questo articolo, visto il suo recente ritorno dal Real Madrid alla Stella Rossa Belgrado e, invece, viene da noi citato a causa del terribile incidente stradale da lui subito la scorsa settimana a bordo della sua macchina in Serbia. Le sue condizioni sembrano in miglioramento dopo l’iniziale notizia che lo vedeva in stato comatoso, una notizia che riempie i cuori degli appassionati di basket continentale di gioia e speranza. A lui vanno il nostro pensiero e un calorosissimo augurio di pronta guarigione. Ci auguriamo che si riprenda al meglio e torni presto a difendere i colori bianco rossi della sua amata Stella Rossa Belgrado.

Ci auguriamo che, presto, possa tornare a essere uno dei protagonisti del meraviglioso basket europeo!

 

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul basket.*

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse