La Roma riuscirà a conquistare la vittoria, trascinata dal solito Dzeko? 


La prima italiana a scendere in campo in questi ottavi di finale di Champions è la Roma, che affronterà tra le mura amiche il Porto.
Rinfrancata da una vittoria contro il Chievo in campionato (sicuramente essenziale per lo spirito), la squadra di Di Francesco si appresta a sfidare una squadra che non ha mai battuto in competizioni europee (2 pareggi e 2 sconfitte): in entrambi i precedenti incontri andata-ritorno i giallorossi sono stati eliminati (secondo turno della Coppa delle Coppe 1981/82, preliminari Champions League 2016/17).

Dal canto suo, il Porto ha perso sei delle sette partite in trasferta contro squadre italiane in Champions League e da quando ha vinto la Champions League nel 2004, ha superato gli ottavi solo due volte (2008/09, 2014/15) non andando mai oltre i quarti di finale.

Guardando alle individualità, l'attaccante del Porto Moussa Marega ha segnato in ciascuna delle sue ultime cinque presenze in Champions League, attualmente la striscia più lunga.
In casa Roma, in campionato questa stagione non è stata particolarmente favorevole per Edin Dzeko, che però ritrova l'ispirazione in Champions League: ha segnato otto gol nelle ultime cinque partite in questa competizione all'Olimpico. Ha trovato la rete ben 15 volte per la Roma in Champions, a soli due gol di distanza dal record di Francesco Totti (17 reti).
Il match si preannuncia abbordabile sulla carta per la Roma. I padroni di casa devono prestare attenzione a non essere vittima dei cali mentali che, come in campionato, possono rischiare di compromettere un risultato favorevole. 



Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse sul calcio*.
*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse