Il 2022 riparte con una nuova emozionante giornata di Serie A che promette subito spettacolo! I pronostici Serie A attendono i nuovi verdetti dal campo di gioco e noi de L'Insider non vogliamo farci trovare impreparati; ecco il calendario e alcune curiosità legate alle scommesse Serie A* della prossima giornata!

È la giornata del derby di Milano, di quello che potrebbe essere il passaggio decisivo nella corsa Scudetto - con Inter e Milan che da anni aspettavano un testa a testa del genere, in cui in ballo non c’è solo l’orgoglio cittadino e i tre punti in palio potrebbero valere molto di più al termine del campionato. Atalanta, Napoli, Juventus e non solo però non staranno a guardare: scopriamo insieme il calendario e alcune curiosità sulle 10 gare in programma nel weekend.

Roma-Genoa - sabato 5 febbraio, ore 15.00

La Roma ha vinto le ultime due gare di campionato dopo una serie di un pareggio e due sconfitte: i giallorossi potrebbero ottenere tre successi consecutivi nella competizione per la prima volta da settembre - più precisamente le prime tre partite della gestione Mourinho. Il Genoa invece è la squadra attualmente nei cinque grandi campionati europei che aspetta da più turni il successo: 20 (divisi equamente in 10 pareggi e 10 sconfitte). Nessuna tra le squadre attualmente nella prima metà della classifica ha subito più gol da fuori area rispetto alla Roma (sette, come la Lazio) – tuttavia il Genoa è l’unica formazione che non ha ancora messo a segno reti dalla distanza.

Inter-Milan - sabato 5 febbraio, ore 18.00

L'Inter ha perso soltanto una delle ultime 11 sfide in A contro il Milan (2-1 nell'ottobre 2020 con la doppietta nei primi 16 minuti di gioco di Ibrahimovic): sei successi nerazzurri e quattro pareggi completano il parziale, in cui solo una volta i rossoneri hanno tenuto la porta inviolata. Dall'inizio della stagione 2020-21, l'Inter ha perso solo quattro delle 60 partite giocate in campionato - una delle quali proprio contro il Milan. Dopo lo 0-0 contro la Juventus, la squadra allenata da Stefano Pioli potrebbe restare a secco di gol per due gare consecutive per la prima volta dal febbraio 2021 - non registra invece due pareggi di fila nella competizione dal dicembre 2020.

Fiorentina-Lazio - sabato 5 febbraio, ore 20.45

La Fiorentina non perde da sette partite interne - la sua miglior striscia senza sconfitte al Franchi nella competizione dall'aprile 2017 (16 in quel caso). In questo parziale la Viola ha vinto sei incontri su sette, segnando 25 reti (3.6 di media). La Lazio non ha subito gol nelle ultime due partite: risale al marzo 2015 l'ultima striscia più lunga di clean sheet per i biancocelesti quando arrivarono a quattro di fila durante la gestione di Stefano Pioli. Lazio (18.3%) e Fiorentina (13.9%) inoltre sono due delle tre squadre con la miglior percentuale realizzativa (tra loro l'Hellas Verona, 14.2%): i ragazzi di Sarri sono anche quelli con la miglior percentuale di tiri nello specchio del torneo (55.1%), seguiti da Inter e proprio dalla Viola (50.7%).

Atalanta-Cagliari - domenica 6 febbraio, ore 12.30

Dopo gli 0-0 contro Inter e Lazio, l'Atalanta potrebbe registrare tre pareggi di fila in A per la prima volta dal maggio 2017, mentre non ha mai inanellato tre pareggi a reti inviolate nella sua storia. Il Cagliari ha vinto solo una delle ultime 12 trasferte (2-1 sulla Sampdoria a inizio gennaio) - parziale in cui ha mancato l'appuntamento con il gol ben otto volte: nel complesso, solo il Torino (sei) ha realizzato meno reti fuori casa dei sardi (sette) nel campionato in corso.

Bologna-Empoli - domenica 6 febbraio, ore 15.00

Il Bologna arriva a questa sfida da tre sconfitte consecutive: risale al maggio 2018 l'ultima occasione in cui i rossoblù hanno perso più gare di fila in un singolo campionato (le ultime quattro panchine di Roberto Donadoni). L'Empoli non vince da sei partite (in cui ha alternato un pareggio a una sconfitta): non perde due gare consecutive nella competizione dallo scorso ottobre, mentre non rimane senza successi per almeno sette incontri da febbraio 2019. L'Empoli va in gol da otto trasferte consecutive di campionato: dovesse trovare il gol in questo match, la squadra toscana eguaglierebbe il suo record di partite di fila fuori casa con almeno una rete all'attivo (nove tra ottobre 2015 e gennaio 2016).

Sampdoria-Sassuolo - domenica 6 febbraio, ore 15.00

La Sampdoria ha perso tutte le ultime quattro gare di campionato (tre con Roberto D’Aversa in panchina e l’ultima con Marco Giampaolo), l’ultima volta che ha fatto peggio in A è stata nel novembre 2012 (sette sconfitte di fila). Il Sassuolo ha pareggiato sei incontri da inizio novembre - più di ogni altra squadra nel periodo; in aggiunta, i neroverdi hanno trovato appena un successo nelle ultime sei partite di campionato. Gli ospiti sono anche la squadra che ha ottenuto in percentuale meno punti contro avversarie attualmente nella metà bassa della classifica: solo 14 dei suoi 29 sono arrivati infatti contro queste squadre (il 48%).

Venezia-Napoli - domenica 6 febbraio, ore 15.00

Il Venezia non ha trovato la vittoria in nessuna delle ultime nove gare di campionato: in questo parziale i veneti hanno subito una media di 2.3 gol a partita, mentre nelle prime 13 partite in A erano 1.5. Dopo un filotto di nove gare di campionato in cui il Napoli avevano ottenuto solo due successi, i partenopei hanno vinto le ultime tre partite nella competizione. Il Napoli è la squadra che ha segnato più gol in questo campionato nel corso del primo quarto d’ora di gioco del secondo tempo (12), mentre nessuna formazione ha realizzato meno reti del Venezia (due) nello stesso intervallo temporale.

Udinese-Torino - domenica 6 febbraio, ore 18.00

Il Torino ha trovato il successo nell’ultima gara esterna (2-1 contro la Sampdoria), interrompendo una striscia di sette incontri senza vittorie fuori casa in campionato; l’ultima volta che i granata hanno vinto due trasferte di fila in A è stata nel novembre 2019, con Walter Mazzarri in panchina. Per la seconda volta nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994-95), l’Udinese ha pareggiato ben nove delle prime 22 gare stagionali: la prima nel campionato 2012-13, terminato poi in quinta posizione. Solo l’Inter (sette) ha segnato più reti del Torino (sei) in seguito a cross su azione – in aggiunta, i granata hanno subito un solo gol sempre da queste situazioni di gioco, solo la Juventus (zero) ha fatto meglio.

Juventus-Verona - domenica 6 febbraio, ore 20.45

La Juventus è rimasta imbattuta in tutte le 30 partite interne in A contro l'Hellas Verona (25 vittorie e 5 pareggi): nella storia del massimo campionato nessuna squadra ha mai disputato più partite casalinghe senza mai perdere contro una singola avversaria. Dopo lo 0-0 contro il Milan nell'ultimo turno, la Juventus potrebbe mancare l'appuntamento con il gol in due partite di fila per la prima volta dal novembre 2012 (v Lazio e Milan). Inoltre, i bianconeri non realizzavano meno di 35 gol dopo 23 partite stagionali (34 attualmente) nel torneo dal 1999-2000 (33 in quell’occasione). Dopo i successi conseguiti contro Sassuolo e Bologna nelle ultime due gare di campionato, l'Hellas Verona potrebbe vincere tre partite consecutive per la prima volta dall'ottobre 2013, quando sulla panchina gialloblu sedeva Andrea Mandorlini. L'Hellas Verona ha segnato 43 gol, già record dopo 23 partite stagionali nel torneo per i gialloblu - in generale in tutte le precedenti 30 stagioni disputate nella massima serie, in ben 24 occasioni i veneti non erano riusciti a realizzare così tante reti a fine campionato.

Salernitana-Spezia - lunedì 7 febbraio, ore 20.45

La Salernitana (quattro punti) è la sesta squadra che ha ottenuto meno di cinque punti nelle prime 10 gare casalinghe in una stagione in A nell’era dei tre punti a vittoria (l’ultima è stata il Benevento nel 2017-18) – in caso di sconfitta contro lo Spezia eguaglierebbe il peggior rendimento in assoluto allo stesso punto della competizione (considerando tre punti da sempre): il Palermo e il Pescara nel 2016-17 (quattro). Lo Spezia ha vinto per la prima volta tre gare consecutive in A, l’ultima formazione ligure che ha ottenuto più successi di fila nella competizione è stata la Sampdoria, nel marzo 2015 (quattro).

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Serie A.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse