Archiviato la 31esima manche, i riflettori della Serie A rimangono accesi per il penultimo turno infrasettimanale dell’anno. A pochi giorni di distanza dalla giornata dei big match Atalanta-Juventus e Napoli-Inter, il nostro campionato ci regala ancora super sfide anche alla 32a: Roma-Atalanta e Napoli-Lazio sono le due partite che spiccano fra le 10 di giornata, entrambe che si giocheranno giovedì, mentre martedì Verona e Fiorentina apriranno le danze.

Vediamo ora il programma completo, con tutti i pronostici legati alle scommesse Serie A*!

Pronostici Serie A: Verona – Fiorentina

La squadra di Juric non ha fatto una grande figura in casa della Sampdoria sabato, nonostante il Verona fosse andato negli spogliatoi in vantaggio di un gol, con la partita che sembrava ben indirizzata. In un solo tempo, poi, 3 gol presi e partita indirizzata verso tutt’altra rotta. Ora l’avversario sarà un altro alla portata, e la squadra di Juric non ha più scuse dopo le deludenti prestazioni dell’ultimo mese e mezzo (3 punti in 6 partite), nonostante la posizione in classifica sia già da molto tempo in cassaforte.

La Fiorentina contro il Sassuolo non ha confermato le buone cose fatte vedere domenica scorsa contro l’Atalanta, ma ha dato vigore alla tesi che la prolificità viola si basi quasi esclusivamente sulla lucida fame di gol del proprio n°9. Con i neroverdi è andato in gol Bonaventura, ed è rimasto a secco Vlahovic. Risultato: una squadra sterile e poco cinica in zona gol. La classifica ora rischia di farsi difficile visti anche gli ottimi ultimi risultati del Torino e, a furia di perdere punti, la zona retrocessione si è fatta a -5. Massima allerta dunque per Iachini e i suoi ragazzi che contro il Verona devono assolutamente ritrovare punti per riemergere, o meglio, per non affondare.

Pronostici Serie A: Milan – Sassuolo

Vittoria tanto faticosa quanto importante quella di domenica per il Milan, in una partita in cui il risultato utile era uno solo: la vittoria. È arrivata, con anche un po’ di fortuna, in una giornata in cui si sarebbero affrontate tra loro Atalanta, Juventus, Inter e Napoli e in cui, quindi, era matematicamente sicuro prendere punti su qualcuna delle squadre in lotta per la Champions. I ragazzi di Pioli non possono commettere passi falsi nemmeno mercoledì col Sassuolo, dal momento che ormai ogni partita è decisiva in ottica Champions e, soprattutto, visto che le partite più agevoli sono poche da qui alla fine della stagione. I favoriti restano dunque i rossoneri, motivati anche da una forte spinta europea.

È un Sassuolo in forma quello che andrà a San Siro mercoledì, e che sta confermando un altro campionato che definire sorprendente, ormai, non si può più. La squadra di De Zerbi non è più una sorpresa ma quasi una certezza nella nostra Serie A, e ogni anno sembra in grado di migliorare il risultato dell’anno precedente.

I neroverdi si presentano al cospetto del Milan forti della vittoria in rimonta ottenuta sulla Fiorentina, ricavata tutta nel 2° tempo, in una partita con andamento quasi identico a quella fra Sampdoria e Verona; ma la vittoria era arrivata anche col Benevento la settimana prima e i risultati utili in generale sono 4 nelle ultime 5 partite. Con la speranza di recuperare il suo bomber Ciccio Caputo, il Sassuolo resta comunque una squadra da battere, anche per il Milan, anche a San Siro.

Pronostici Serie A: Genoa – Benevento

Il Genoa è reduce dall’ennesima prestazione convincente dell’era Ballardini: la prestazione c’è sempre, i risultati spesso. Non si poteva chiedere molto di più al Grifone nelle ultime due con Juve e Milan, ma i ragazzi di Ballardini stupiscono sempre perché la sensazione è che, con ogni squadra, anche con queste ultime due, basti veramente poco per fare risultato. Per cui, anche magari con un pizzico di fortuna in più (vedi autogol di Scamacca col Milan) nulla è impossibile, anzi, contro il Benevento mercoledì sera.

Sfida pirotecnica all’Olimpico domenica per il Benevento, in cui a un certo punto il brivido di riuscire nel miracolo è corso sulla schiena Pippo Inzaghi. Le speranze si sono spente a fine partita ma, dopo un inizio da film horror, il Benevento ha messo in campo una prestazione orgogliosa, con buoni auspici per queste battute finali, e cruciali, di stagione. Certamente la difesa deve concedere meno, Gaich e Lapadula possono e devono tornare a colpire come qualche giornata fa. Col Genoa è fondamentale anche in ottica salvezza e quindi servirà quel Benevento tanto bello e concreto che abbiamo visto fino a metà stagione.

Pronostici Serie A: Udinese – Cagliari

Udinese con un De Paul croce e delizia contro il Crotone, che sigla una doppietta e che lascia la squadra orfana del suo più grande talento per il prossimo match del Friuli. I 3 punti sono arrivati sabato, ma l’assenza del n°10 argentino peserà e non poco contro i sardi. I friulani rimangono comunque i favoriti della partita ma ci si può aspettare di tutto contro questo Cagliari.

È infatti stata protagonista dello spettacolo a lieto fine, per il popolo sardo, il Cagliari nel match a metà tra il fantascientifico, il drammatico e il thriller psicologico di sabato. Contro il Parma la vittoria è arrivata tra il 90’ e il 94’ quando appena prima i punti erano già praticamente nelle tasche dei Ducali. Il 4-3 ottenuto all’ultimo dai sardi sarà sicuramente un’iniezione di adrenalina e di fiducia per Semplici e ragazzi, e il tecnico fiorentino ha proprio dichiarato in merito, nel post partita della Sardegna Arena, di augurarsi «che la vittoria di oggi possa toglierci la paura, abbiamo tante qualità, continuando con questa grinta possiamo arrivare al nostro obiettivo».

Pronostici Serie A: Spezia – Inter

Lo Spezia arriva a questo match non solo con gli sfavori del pronostico, ma anche col fardello di un risultato molto negativo che grava sulle sue spalle. Il 4-1 in casa del Bologna è un ulteriore risultato che mina a una continuità di risultati che potrebbe dare più sicurezze alla squadra di Italiano e, sicuramente, più tranquillità. Nzola, complice il recente infortunio, sembra un lontano parente di quel devastante bomber d’area di rigore che abbiamo ammirato nella prima parte di stagione, e i suoi sostituti non sono mai stati all’altezza. Ora anche lui stesso non sembra essere all’altezza delle prestazioni di qualche mese fa, ma ora il dovere chiama perché c’è una salvezza da conquistarsi, per quanto si cominci già a scorgere, anche se la sensazione è che l’idea di fare punti sia da rimandare almeno alla prossima giornata.

Perché c’è l’Inter di fronte alla squadra di Italiano mercoledì. Anche se ha subito un piccolo rallentamento, i ragazzi di Conte sembrano sempre più lanciati verso lo scudetto. L’impressione è che il punto conquistato a Napoli vada più che bene ai nerazzurri che rallentano, ma non si fermano, perché il grosso è già stato fatto. Con lo Spezia è un’altra partita in cui si può andare a segno e spuntare un’altra casella sul calendario del campionato verso il traguardo. E magari cominciare a scrivere la parola “fine” nel capitolo scudetto.

Pronostici Serie A: Juventus – Parma

La corsa alla Champions è apertissima per tutte le squadre in lotta e la Juventus è quella che attualmente sta perdendo più colpi di tutte. La sconfitta contro l’Atalanta non è solo una sconfitta contro una diretta rivale, ma anche quella che ha ufficializzato il sorpasso della Dea sui bianconeri, che adesso galleggiano su un salvagente mezzo sgonfio nelle minacciose acque del 4° posto. La fortuna, adesso, è quella di incontrare un Parma all’epilogo di una stagione disastrosa, e ancor più affranto dopo il tremendo 3-4 subito all’ultimo minuto dal Cagliari. La sfortuna, è quella di aver perso Chiesa per almeno 10 giorni.

Il povero Parma sembra essere vittima della maledizione delle rimonte: ne è arrivata un’altra a Cagliari e, come afferma anche D’Aversa, non può essere solo un caso o sfortuna. I punti dalla soglia salvezza sono 10, tantissimi, a maggior ragione per una squadra che sembra non essere più in grado di vincere; a maggior ragione in un momento come questo in cui c’è bisogno che i punti vengano guadagnati a mazzi di 3. Con la Juve mercoledì sembra improbabile, ma occhio agli scivoloni dei bianconeri e alla volontà dei sardi di rifarsi in grande stile dopo il trauma subito alla Sardegna Arena.

Pronostici Serie A: Crotone – Sampdoria

Sempre in tema retrocessione, un’altra squadra in enorme difficoltà è il Crotone che, nonostante abbia in rosa il 4° cannoniere del campionato, Nwankwo Simy, è uno dei peggiori attacchi della Serie A ma, soprattutto, la peggior difesa con 79 gol al passivo. La classifica non si schioda dall’ultimo posto così come i punti che sono 15 da più di un mese e che 12 erano stati addirittura il 17 gennaio, una vita fa. C’è ormai poco da sperare e in cui sperare per la squadra di Cosmi, se non in un’ennesima super prestazione del suo bomber che, però, in ogni caso sembra non poter cambiare più di tanto il destino di una squadra destinata a cadere rovinosamente e ad abdicare dalla Serie A.

La Samp invece prosegue nella sua stagione pulita, che passa in sordina, lontana dai riflettori dello spettacolo, ma molto vicina ai valori della concretezza, del duro lavoro e della regolarità. Probabilmente contro il Crotone tornerà dal 1° minuto anche il capitano e capocannoniere della squadra Fabio Quagliarella, dopo il turno di riposo concessogli dal mister sabato. Dall’alto dell’ottimo 10° posto in classifica, i blucerchiati guardano con ottimismo a questo turno di campionato.

Pronostici Serie A: Bologna – Torino

Bologna alla 2a di fila in casa dopo la partita vinta contro lo Spezia. La classifica sembra consolidata anche grazie agli ultimi risultati, che confermano che la squadra di Mihajlovic con le grandi fa fatica, ma con quelle del proprio livello, o inferiore, i punti li porta sempre a casa. Partono leggermente favoriti i rossoblù mercoledì contro un Toro in grande ascesa.

Dicevamo in grande ascesa il Torino nelle ultime giornate, ma, più propriamente, dall’arrivo del condottiero Davide Nicola. La classifica dice che il lavoro è cominciato alla grande e sta proseguendo alla grande, ma c’è ancora da concludere l’opera. O meglio, c’è ancora da fare per concludere l’opera. La vittoria contro la Roma è l’ennesima dimostrazione che l’allenatore torinese è stato in grado di entrare nella testa dei giocatori facendo loro trovare le motivazioni che mancavano. Poi sul campo, viene tutto più facile per una squadra che di qualità ne ha eccome. Sarà una partita alla pari quella col Bologna, e nella quale il Toro deve dare il colpo di coda finale per coronare uno stoico finale di stagione.

Pronostici Serie A: Roma – Atalanta

La Roma sembra ormai pensare quasi esclusivamente all’Europa, quella attuale, perché quella dell’anno prossimo non è così garantita come si pensava fino a qualche settimana fa. La sconfitta col Torino pare ormai aver allontanato qualsiasi velleità di qualificazione alla prossima Champions League, con le altre che corrono forsennate e i giallorossi che “camminano col bastone”. Magari l’idea della squadra di Fonseca è quella di raggiungere la Champions tramite la vittoria in Europa League, impresa ardua e ancora piena di insidie, tra cui la prima sicuramente si chiama “Manchester United”. Ma giovedì all’Olimpico c’è l’Atalanta, squadra in grado di far fare figuracce a chiunque, squadre demotivate in primis.

Ed è proprio l’Atalanta la favorita in questa partita, e i motivi sono chiari: miglior attacco della Serie A, stato di forma impressionante, vittoria appena ottenuta contro la Juventus, e motivazioni europee alle stelle. Tutti gli ingredienti per terrorizzare una Roma che in campionato fa fatica, e che si trova in una zona di limbo della classifica attuale. Insomma, sarà tosta per la Roma e l’Atalanta giocherà col sangue negli occhi e il coltello fra i denti. Obiettivo: Champions League.

Pronostici Serie A: Napoli – Lazio

Napoli che non ha interrotto la sua striscia di risultati utili consecutivi nemmeno contro l’Inter, ma che deve ancora portare a termine questo mini tour de force che lo vede impegnato questa volta con la Lazio. La squadra di Gattuso deve tener duro, perché dopo il match di giovedì si aprirà un finale di calendario favorevole, una manna dal cielo a questo punto della corsa-Champions. Tornerà Lozano dopo la squalifica dopo un assaggio della sua presenza alla giornata precedente contro la Samp, e con la squadra ormai finalmente al completo, il Napoli può veramente pensare di lasciare le briciole a ogni avversario da qui fino a fine stagione. Probabilmente non con la Lazio, con la quale si prospetta una partita oltre che super equilibrata, anche spettacolare, come attestano i recenti precedenti tra le due squadre.

La Lazio ha rischiato, ma non troppo, contro il Benevento domenica. Ci sono stati momenti di vero e inatteso batticuore nel finale, che potevano essere assolutamente evitati e che hanno colto di sorpresa Simone Inzaghi in una partita in cui il risultato sembrava deciso al 36’ del primo tempo. Il 5-3 è comunque un risultato che testimonia che la Lazio sta trovando con regolarità la via del gol, soprattutto grazie al ritorno alla rete, dopo 9 partite di digiuno, di un ottimo (e generoso, in occasione del primo rigore) Ciro Immobile. La Champions non è inarrivabile, e l’Europa League è a buon punto: anche gli aquilotti non hanno nessuna intenzione di rallentare.

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Serie A.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse