Vi siete mai chiesti quale sia la storia che c’è dietro un simbolo, un abbinamento cromatico, la scelta di mettere insieme elementi che poco hanno in comune con il calcio? Un filone molto interessante che seguiremo nei prossimi giorni e che affonda le sue radici nella storia cittadina e regionale - oltre che in quella calcistica dei tanti luoghi italiani in cui batte forte la passione per il gioco del calcio. Qui riportiamo la breve descrizione dei 20 loghi delle squadre che hanno preso parte all’ultimo campionato di Serie A: siete pronti? Partiamo!

Stemmi delle squadre di calcio italiane: la lista completa

Atalanta

I nerazzurri hanno da sempre come simbolo “la Dea”, il soprannome associato alla squadra di Bergamo e profilo della divinità greca disegnato sullo stemma - arricchito nella sua ultima versione dal nome del club e dall’anno di fondazione; senza snaturare un logo ben riconoscibile per gli appassionati. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma dell'Atalanta.

Bologna

Resta sempre molto classico lo stemma della squadra emiliana: rossoblu sono i colori societari che riempiono la metà sinistra del loro, mentre a destra la croce rossa bordata di blu su sfondo bianco richiama la bandiera della città. 

Cagliari

Difficile in questo caso non riconoscere “i quattro mori” - simbolo della Sardegna che negli ultimi anni è stato ingrandito anche all’interno del simbolo della squadra di Cagliari. Scopri di più sulla storia e significato dello stemma del Cagliari.

Empoli

Il nuovo logo della società toscana, inaugurato per i 100 anni della squadra, è stato presentato come: “Su uno sfondo azzurro risalta l’acronimo E F C, le tre lettere che riportano al primo stemma dell’Empoli degli Anni Venti e che sono state riviste in chiave più moderna. In alto, con un font più attuale, la scritta Empoli FC. In basso, la storica data del 1920, anno di nascita del sodalizio azzurro, il tutto racchiuso da uno scudo".

Fiorentina

Tanti cambi e modifiche, ma l’elemento fondante resta sempre lo stesso: il giglio rosso, che rappresenta Firenze da secoli - lo stesso rosso di cui si colora la lettera “F” di Fiorentina, sotto invece una A e una C che mantengono il colore bianco. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma della Fiorentina.

Genoa

È uno dei loghi più antichi del calcio italiano: simbolo del club è il grifone - creatura mitologica, derivata dall’incrocio di un’aquila e di un leone - inserita nello stemma a sormontare la croce di San Giorgio. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma del Genoa.

Inter

Sul logo più recente lanciato per ragioni di design, l’Inter ha rinunciato al suo storico biscione, lasciando spazio a una struttura minimal in cui campeggiano una I e una M (Inter Milano) stilizzate - con richiamo ai colori sociali. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma dell'Inter.

Juventus

Una rivoluzione nel logo che la Juventus ha portato avanti già qualche anno fa, rinunciando alla zebra e, con l’ultimo upgrade, perdendo anche la scritta con il nome della squadre - tenendo in pratica soltanto una J stilizzata. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma della Juventus.

Lazio

I loghi cambiano spesso anche in casa bianco-azzurra, con la Lazio giunta così alla 13^ versione differente del simbolo che rappresenta una delle due squadre della Capitale: l’elemento imprescindibile però resta sempre lo stesso - l’aquila che non manca mai, in qualsiasi versione. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma della Lazio.

Milan

A parte la scomparsa del “Diavolo” che ne faceva parte negli anni ’80, il logo del Milan è rimasto molto coerente e vicino a quello storico utilizzato dalla squadra rossonera: nome, anno di fondazione, forma e bandiera di Milano sulla parte destra. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma del Milan.

Napoli

“N” bianca su sfondo azzurro: semplice, ma efficace e soprattutto moderno anche con il passare degli anni. A Napoli il logo non è mai cambiato perché continua a funzionare da decenni. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma del Napoli.

Roma

La lupa è uno dei simboli universalmente riconosciuti nella storia di una delle città più famose al mondo: cambiano le tonalità del giallo e del rosso, ma lo stemma della squadra resta sempre quello. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma della Roma.

Salernitana

Ci ha messo mano il grafico americano Jack Lever per stilizzare l’ippocampo che dal 1986 campeggia sul logo della Salernitana insieme a una piccola stella a otto punte - il follaro, antica moneta della Zecca di Salerno. Scopri di più sulla storia e significato dello stemma della Salernitana.

Sampdoria

Anche questo profilo è ormai noto in tutto il mondo: è quello del “Baciccia” - barba, berretto e pipa in bocca, il classico pescatore genovese che continua ad accompagnare la Sampdoria con le riconoscibili bande blu, bianche, rossa e nera a fare da cornice. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma della Sampdoria.

Sassuolo

Logo diviso in quattro campo, realizzato nel 2001, con l’angolo in alto a sinistra composto da due narcisi che spuntano dietro tre monti. Scopri di piú sulla storia e significato dello stemma del Sassuolo.

Spezia

Se si pensa a un logo minimal, difficile trovare qualcosa di più semplice di quello dello Spezia: le lettere A, C e S (Associazione Calcio Spezia), di colore dorato, si intersecano su uno sfondo nero.

Torino

Non può mancare il toro granata nel simbolo della squadra del capoluogo piemontese, che nell’ultimo restyling ha anche aggiunto la data di fondazione della squadra - senza snaturare però tutto il resto. Scopri di più sulla storia e significato dello stemma del Torino.

Udinese

Dal 2010 i colori sono stati invertiti: la V rovesciata è diventata nera, con il resto dello sfondo bianco - in un logo diventato più completo e che riporta la scritta “UDINESE CALCIO” tutto in maiuscolo. 

Venezia

Lo diciamo? Sì, i colori sociali del Venezia sono tra i più particolari e più belli d’Italia, così come all’interno del logo non può mancare un richiamo al simbolo più rappresentativo - il Leone di San Marco. Scopri di più sulla storia e significato dello stemma del Venezia.

Verona

Il simbolo dell’Hellas Verona è profondamente cambiato nel 2020: ora presenta due teste di mastino (richiamo a quello che era il logo della squadra negli anni ’80), mantenendo ovviamente i colori gialloblu come tema principale.

Altri stemmi squadre Serie A e non solo

Stemma del Lecce

Stemma del Crotone

Stemma del Bari

Stemma del Palermo

Clicca qui per maggiori informazioni su tutte le scommesse calcio* sulla Serie A.

*Si prega di essere consapevoli del fatto che questo link vi rimanderà al sito scommesse